Stephane Herrmann, nuovo ceo di Lombard Odier (Europe)

Tempo di lettura: 2'
Lombard Odier (Europe) ha un nuovo ceo. Ad Henry Fischel-Bock succede Stephane Herrmann, con l'obiettivo di fare crescere e sviluppare ulteriormente il business in Europa

Stephane Herrmann, pluriennale esperienza nell'asset management, già coo e deputy ceo, è stato nominato ceo di Lombard Odier (Europe) S

“Auguriamo a Stephane tutto il successo possibile nel suo nuovo ruolo e siamo certi che, sotto la sua leadership, riusciremo a far crescere e sviluppare ulteriormente il nostro business in Europe" ha commentato Frédéric Rochat

Lombard Odier, società d'investimento leader a livello internazionale, ha annunciato la nomina di Stephane Herrmann a ceo di Lombard Odier (Europa) SA (LOESA). Subentra Henry Fischel-Bock che aveva manifestato il desiderio di andare in pensione al termine del 2021. La nomina a decorrenza dal 1° gennaio 2022. Al fine di garantire un passaggio di consegne armonio, negli ultimi due anni Henry Fischel- Bock e Stephane Herrmann hanno gestito insieme LOESA. Henry Fischel-Bock continua a far parte del Consiglio di Amministrazione di LOESA in qualità di amministratore non esecutivo.
Stephane Herrmann è approdato in Lombard Odier (Europe) nel 2019 in qualità di chief operating officer e deputy chief executive officer. Forte della sua vasta esperienza accumulata ricoprendo ruoli manageriali di vario tipo presso società di livello internazionale, vanta una profonda conoscenza e padronanza dello scenario di business, normativo e operativo europeo. Ha ricoperto diversi incarichi manageriali presso PwC, IBM, Société Générale e Credit Suisse in Europa e in Asia. Recentemente, Stephane Herrmann è stato ceo di Credit Suisse (Lussemburgo) SA fino al 2018.

Frédéric Rochat, Managing Partner: “Auguriamo a Stephane tutto il successo possibile nel suo nuovo ruolo e siamo certi che, sotto la sua leadership, riusciremo a far crescere e sviluppare ulteriormente il nostro business in Europa. Desideriamo ringraziare calorosamente Henry per il grande contributo apportato allo sviluppo della nostra Banca sullo scenario europeo negli ultimi 7 anni, e ci auguriamo di poter contare sulla sua esperienza mentre continuiamo a implementare il percorso di sviluppo strategico studiato per la stessa”.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti