Patrizia Grieco sarà il presidente di Assonime per il 2021/22

Tempo di lettura: 3'
Assonime ha un nuovo presidente. Patrizia Grieco è stata designata alla presidenza per il biennio 2021-2022. Presentati anche  i rapporti sulla sostenbilità

Assonime, l'associazione fra le società italiane per azioni, ha nominata patrizia Grieco presidente dell'associazione per il biennio 2021-2022

Durante la video conferenza sono stati presentati alla giunta i rapporti dei Gruppi di lavoro per il 2020, che saranno pubblicati nei prossimi giorni

Il Consiglio, infine, ha approvato l'ammissione tra le imprese associate di Banca del Mezzogiorno-Mediocredito Centrale S.p.A., Exprivia S.p.A., Philips S.p.A. e Tecno Capital S.r.l

Assonime, l'associazione fra le società italiane per azioni, ha un nuovo presidente. Il consiglio direttivo e la giunta, riunitosi giovedì in videoconferenza sotto la presidenza di Innocenzo Cipolletta, dopo essere stati informati dai Saggi che dalle consultazioni è emerso un consenso per l'indicazione della dottoressa Patrizia Grieco, ha deciso all'unanimità  di designare la vicepresidente Grieco come presidente di Assonime per il biennio 2021-2022. La nomina sarà deliberata dall'Assemblea biennale dell'associazione che si terrà il 17 giugno prossimo.




Maria Patrizia Grieco è attualmente presidente del Consiglio di amministrazione di Banca Monte dei Paschi di Siena, carica che le è stata assegnata nel maggio 2020. Precedentemente aveva maturato esperienza nel settore finanziario durante i 6 anni trascorsi nel cda di Anima Holding. Dal maggio 2014 al maggio 2020 è stata presidente del cda di Enel, la società italiana con la più alta market cap, leader mondiale nel settore utilities e azionista di controllo di 15 società quotate nel mondo.

Laureata in giurisprudenza presso l'Università Statale di Milano, inizia la propria carriera in Italtel nel 1977, assumendone il ruolo di responsabile della direzione legale e affari generali nel 1994. Sempre in Italtel nel 1999 viene nominata direttore generale con il compito di riorganizzare e riposizionare l'azienda di cui diverrà amministratore delegato nel 2002.

Successivamente è amministratore delegato di Siemens Informatica, partner di Value Partners e amministratore delegato del Gruppo Value Team (oggi NTT Data). Dal 2008 al 2013 è Amministratore delegato di Olivetti, di cui nel 2011 assume anche la Presidenza.È stata inoltre consigliere di amministrazione di Fiat Industrial, di CIR e ricopre attualmente analogo incarico in Ferrari, Amplifon e Endesa S.A.



Durante la video conferenza sono stati presentati alla giunta i rapporti dei Gruppi di lavoro per il 2020, che saranno pubblicati nei prossimi giorni. Il primo dei rapporti, coordinato da Patrizia Grieco, è dedicato ai “Doveri degli amministratori e sostenibilità” e intende promuovere un'attiva partecipazione del sistema delle imprese alla realizzazione degli obiettivi sulla sustainable corporate governance, con lo scopo di contribuire, attraverso misure graduali e proporzionate, alla costruzione di un modello europeo d'impresa sostenibile.

l secondo Rapporto, coordinato da Cesare Avenia, è dedicato a “Innovare per la crescita sostenibile: strategie di impresa e politica pubblica”. Il tema affrontato nel Rapporto è come conciliare il miglioramento della sostenibilità ambientale con la competitività delle imprese e la crescita economica. Il Rapporto identifica vari interventi di politica pubblica per rimuovere molti ostacoli amministrativi e normativi all'innovazione; sottolinea inoltre l'importanza di attuare un sistema incisivo di qualificazione delle stazioni appaltanti, con particolare attenzione alle competenze in materia ambientale.

Il Consiglio, infine, ha approvato l'ammissione tra le imprese associate di Banca del Mezzogiorno-Mediocredito Centrale S.p.A., Exprivia S.p.A., Philips S.p.A. e Tecno Capital S.r.l., ed è stato cooptato tra i membri di Giunta Roberto Maviglia, Presidente della società Seri Industrial S.p.A.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti