Generali conferma Donnet e avanza sul nuovo piano

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
29.4.2022
Tempo di lettura: 3'
L'Assemblea degli Azionisti di Generali ha confermato Philippe Donnet alla guida del Gruppo. Sconfitto Caltagirone, e ora tutto sul nuovo piano

Sotto la presidenza di Gabriele Galateri di Genola l’Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti di Assicurazioni Generali ha eletto venerdì il nuovo Consiglio d'amministrazione

La lista presentata dal Consiglio di Amministrazione uscente – lista di maggioranza – ha conseguito il 55,99% dei voti. Quella di Caltagirone ha incassato il 41,73% dei voti

"Sono lieto di iniziare a lavorare con il nuovo Consiglio di Amministrazione, che porta in dote al Gruppo nuove capacità e competenze, per realizzare con successo il nostro piano” le parole di Donnet

Alla fine sarà ancora Philippe Donnet a guidare Generali. L'assemblea degli azionisti, riunitasi venerdì, ha infatti premiato la lista del ceo, che ha incassato l'approvazione del 55,9% dei voti dei presenti. Il tutto complice un'affluenza record: 70,7% di capitale presente contro il 51,2% dell'anno scorso. Sconfitto invece Caltagirone, appoggiato da Leonardo Del Vecchio, Fondazione Crt e i Benetton, che comunque ottenendo il 41,73% si è assicurato tre consiglieri.
Il Consiglio di Amministrazione che rimarrà in carica per tre esercizi, fino all'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2024, stabilendone il relativo compenso, sarà così composto. Dalla lista di maggioranza sono stati eletti: Andrea Sironi (indicato come Presidente indipendente), Clemente Rebecchini, Philippe Donnet (indicato come Amministratore Delegato), Diva Moriani, Luisa Torchia, Alessia Falsarone, Lorenzo Pellicioli, Clara Furse, Umberto Malesci, Antonella Mei-Pochtler. Dalla prima lista di minoranza sono stati eletti invece: Francesco Gaetano Caltagirone, Marina Brogi, Flavio Cattaneo.

L'Assemblea ha approvato poi il bilancio dell'esercizio 2021, così come messo a disposizione del pubblico, chiuso con un utile netto di € 1.847 milioni, stabilendo di assegnare agli azionisti un dividendo unitario di € 1,07 per ciascuna azione che verrà posto in pagamento a partire dal 25 maggio 2022. Le azioni saranno negoziate prive del diritto al dividendo a partire dal 23 maggio 2022.
Per Donnet aver scelto questa lista significa garantire "un ulteriore rafforzamento della società", in una fase storica peraltro particolarmente sfidante. E al termine di un percorso che per il terzo anno consecutivo ha registrato "un risultato operativo record per 5,9 miliardi".





“Il management di Generali accoglie con favore l'esito dell'Assemblea degli Azionisti, che ha confermato la fiducia nel nostro piano “Lifetime Partner 24: Driving Growth”. Insieme a tutte le persone di Generali abbiamo consolidato la nostra leadership in Europa e siamo diventati Partner di Vita di un numero crescente di clienti. Abbiamo inoltre spinto sull'innovazione e sulla digitalizzazione, incrementato gli utili e integrato pienamente la sostenibilità nelle nostre attività. Il nostro piano strategico offre una visione chiara del Gruppo al 2024 e creerà valore per tutti gli stakeholder. Sono lieto di iniziare a lavorare con il nuovo Consiglio di Amministrazione, che porta in dote al Gruppo nuove capacità e competenze, per realizzare con successo il nostro piano” ha dichiarato Donnet.




Laureato in Finanza e mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, nella redazione di We Wealth scrive di mercati, con un occhio anche ai private market. Si occupa anche di pleasure asset, in particolare di orologi, vini e moto d’epoca.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti