Francesco de Ferrari, nuovo ceo del wealth management di Credit Suisse

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
15.12.2021
Tempo di lettura: 2'
Credit Suisse ha un nuovo ceo della divisione globale di wealth management. Francesco de Ferrari garantirà inoltre un'implementazione ordinata della nuova struttura aziendale nel suo ruolo ad interim di ceo della regione EMEA

Francesco de Ferrari, oltre 24 anni di esperienza nella gestione patrimoniale, nell'asset management e nell'investment banking, è il nuovo ceo della divisione wealth management di Credit Suisse

"Sono lieto di dare il benvenuto a Francesco nel suo nuovo ruolo. Si unisce a noi con un track record impressionante e una profonda conoscenza del Credit Suisse e del settore" ha commentato António Horta-Osório, presidente del consiglio di amministrazione

Credit Suisse, banca svizzera leader a livello internazionale, ha annunciato oggi la nomina di Francesco De Ferrari a ceo della divisione wealth management. Entrerà a far parte del Comitato esecutivo della banca, con effetto dal 1° gennaio 2022, riportando al group chief executive officer Thomas Gottstein. Francesco De Ferrari è stato inoltre nominato ceo ad interim dell'area geografica Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA).  Credit Suisse ha annunciato inoltr una nuova struttura del modello di Consiglio di amministrazione per migliorare l'efficacia e la governance dei Consigli di amministrazione delle filiali.
Francesco De Ferrari si unisce a Credit Suisse da AMP Ltd., dove è stato ceo da dicembre 2018 a giugno 2021, supervisionando un portafoglio di attività che vanno dalle assicurazioni sulla vita ai prodotti di gestione patrimoniale, alle pensioni e alle banche, nonché alle joint venture in Cina e negli Stati Uniti. In precedenza, ha lavorato per Credit Suisse Group dal 2002 al 2018, e ha ricoperto una serie di ruoli senior tra cui head of private banking APAC e ceo di South East Asia and Frontier Markets. Tra il 2008 e il 2011, Francesco De Ferrari ha ricoperto il ruolo di ceo private banking Italia, dopo aver precedentemente ricoperto il ruolo di business chief operating officer per il Private Banking EMEA. Tra il 2002 e il 2006, ha ricoperto vari ruoli presso Credit Suisse in Italia, tra cui quello di chief operating officer per il paese. In precedenza tra il 1990 e il 2001, ha lavorato per diverse aziende tra cui Nestlé e McKinsey in diversi ruoli.  Francesco De Ferrari ha conseguito un mba presso l'INSEAD e una laurea in economia e commercio internazionale presso la Stern School of Business della New York University.

António Horta-Osório, presidente del Consiglio di amministrazione, ha dichiarato: "Sono lieto di dare il benvenuto a Francesco nel suo nuovo ruolo. Si unisce a noi con un track record impressionante e una profonda conoscenza del Credit Suisse e del settore, rafforzando il nostro executive board in questo momento fondamentale del nostro percorso. Avrà certamente un ruolo cruciale nella realizzazione della nuova strategia del Gruppo, verso una banca molto più forte e orientata sul cliente, con attività globali e franchising regionali di primo piano. La gestione del rischio sarà al centro di tutte le nostre azioni, con il consiglio di amministrazione e la direzione generale che guideranno insieme una cultura che rafforza l'importanza della responsabilità in tutta la banca".

Thomas Gottstein, ceo del Gruppo, ha dichiarato: "Siamo lieti di dare il bentornato a Francesco in Credit Suisse come ceo della divisione globale wealth management. Mentre cerchiamo di costruire sui nostri attuali punti di forza e di accelerare la crescita in aree di business strategiche, Francesco porta oltre 24 anni di esperienza nella gestione patrimoniale, nell'asset management e nell'investment banking, di cui 17 anni in ruoli esecutivi presso Credit Suisse nelle regioni Asia Pacific ed EMEA (inclusa la Svizzera). Francesco garantirà inoltre un'implementazione ordinata della nuova struttura aziendale nel suo ruolo ad interim di ceo della regione EMEA”.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti