Fabio Innocenzi sarà il nuovo ad di Banca Finint

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
26.11.2020
Tempo di lettura: 3'
Banca Finint ha un nuovo consiglio d'amministrazione e amministratore delegato. Fabio Innocenzi è il nome scelto per guidare il gruppo nell'obiettivo di rilancio dell'economia e sostegno delle aziende italiane

Banca Finint ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione. Tra gli altri a decorrere dal 1 gennaio 2020 Fabio Innocenzi sarà l'amministratore delegato, Enrico Marchi il presidente e Giovanni Perissinotto il vicepresidente

Innocenzi entra in Banca Finint al culmine di una straordinaria carriera durante la quale ha ricoperto ruoli apicali in molte società operanti nel mondo della finanza

“E' con grande piacere che lascio il testimone ad una persona altamente qualificata come il dott. Innocenzi” ha affermato Giovanni Perissinotto, attuale amministratore delegato di Banca Finint

Banca Finint,  banca specializzata in attività prevalentemente legate al Debt Capital Markets  e alle cartolarizzazioni, ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione. Il CdA sarà così composto: Enrico Marchi (Presidente), Giovanni Perissinotto (Amministratore Delegato), Giorgio Stefano Bertinetti (Consigliere Indipendente), Fabio Innocenzi (Consigliere), Massimo Mazzega (Consigliere), Fabrizio Pagani (Consigliere Indipendente) e Giuliana Scognamiglio (Consigliere Indipendente).

 
A decorrere dal 1 gennaio Perissinotto, che assumerà la carica di vice presidente, passerà il testimone di amministratore delegato a Fabio Innocenzi.

Nato a Verona, Fabio Innocenzi si è laureato all'Università Bocconi iniziando la sua carriera nel Gruppo Unicredit, tra il 1993 e il 2001 è stato a capo delle attività di risparmio gestito e Amministratore Delegato di Pioneer Investments. Dal 2002 al 2008 ha rivestito il ruolo di Amministratore Delegato di Banco Popolare. E' stato successivamente Responsabile per le Banche del Nord-Est Italia del Gruppo Intesa SanPaolo e ha guidato la Cassa di Risparmio del Veneto. Nel 2011 è entrato nel Gruppo UBS con il ruolo di Group Country Head Italy e quindi anche di Consigliere Delegato di UBS Europe SE. E' stato inoltre Presidente di UBS Asset Management SGR per l'Italia. Dal 2016 al 2019 ha presieduto il Consiglio di Amministrazione e il Comitato Direttivo di AIPB, Associazione Italiana Private Banking. Nel 2019 e 2020 è stato Commissario Straordinario di Banca Carige.

“Sono onorato di entrare nel Consiglio di Amministrazione di Banca Finint – afferma Fabio Innocenzi – e ringrazio in modo particolare gli azionisti e i consiglieri per aver riposto fiducia nelle mie capacità e nella mia persona. Ci attendono mesi di grande lavoro, in primo luogo condividendo strategie a supporto delle aziende e del mondo bancario, e contemporaneamente facilitando il confronto e la condivisione fra tutte le strutture della Banca, agendo sempre nella consapevolezza che le esigenze delle persone, dei clienti e degli stakeholder sono tutte nostre priorità. Le grandi professionalità presenti in Banca Finint troveranno occasioni per esprimersi in progetti di crescita, di sviluppo e di innovazione (anche tecnologica) che daranno nuovo impulso alla Banca e al territorio".

“Desidero innanzitutto rivolgere un saluto e un augurio di buon lavoro a tutti i consiglieri e in particolare a Fabio Innocenzi e a Massimo Mazzega, che insieme agli altri già presenti formano un consiglio di grande valore e qualità  – afferma il Presidente Enrico Marchi. Con orgoglio e soddisfazione, posso affermare che siamo riusciti ancora una volta a riportare in Veneto brillanti professionalità che hanno saputo esprimersi con qualità ed eccellenza nel mondo bancario e della finanza in generale. I prossimi mesi saranno impegnativi e sono numerose le sfide che ci attendono: dare spinta e impulso alla ripartenza dell'economia del Paese attraverso il sostegno alle imprese e all'economia reale, affinchè il periodo che stiamo vivendo non sia un freno agli investimenti e allo sviluppo".

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti