Edmond de Rothschild Am, valzer di promozioni e nomine

Tempo di lettura: 3'
Edmond de Rothschild Am punta sulla valorizzazione dei propri talenti con una serie di promozioni interne e una nomina di rilievo

Benjamin Melman è stato nominato global chief investment officer, asset management

Michael Nizard sarà il nuovo head of asset allocation & sovereign debt

Christophe Foliot e Jacques-Aurélien Marcireau saranno insieme co-heads of equity

Alain Krief entra a far parte della società come head of fixed income

È tempo di cambiamenti per il management di Edmond de Rothschild Asset Management. La società ha infatti dato il via a una serie di promozioni e nomine, in ottica di valorizzazione dei propri talenti interni. Benjamin Melman, già cio asset allocation e sovereign debt, è stato nominato global cio asset management. Supervisionerà tutti i team di investimento di Edmond de Rothschild Am ed entrerà a far parte del comitato esecutivo asset management del gruppo.

La piattaforma d'investimento, spiega una nota, è ora organizzata in quattro poli di gestione: asset allocation & sovereign debt, equity, fixed income, e Sri. Michaël Nizard assume invece la responsabilità del polo di gestione asset allocation & sovereign debt. Christophe Foliot e Jacques-Aurélien Marcireau assumono la direzione del polo di gestione equity. Jean-Philippe Desmartin continua a guidare il team Sri con un approccio trasversale sulle diverse asset class.

Alain Krief raggiunge invece il gruppo Edmond de Rothschild in qualità di responsabile del polo di gestione fixed income. Nel suo nuovo ruolo Krief assumerà la responsabilità del segmento corporate debt e convertible bonds a partire dal 1° luglio 2019. Le altre nomine hanno effetto immediato. Questo progetto di sviluppo, sottolinea la nota, combina la valorizzazione di gestori di grande esperienza e competenza che hanno dimostrato il proprio valore e le proprie qualità all'interno del gruppo, con l'ingresso di un nuovo professionista ampiamente riconosciuto nel settore per il talento negli investimenti.

"In qualità di investment house guidata da forti convinzioni, ci impegniamo a offrire ai nostri investitori soluzioni trasparenti e performanti che dimostrino la nostra capacità di innovazione e diversificazione. Sono certo che tutti faranno del loro meglio per raggiungere questo ambizioso obiettivo. Desidero congratularmi con tutti loro e porgere il mio benvenuto ad Alain", ha commentato Christophe Caspar, global ceo di Edmond de Rothschild Asset Management.

I profili dei manager



  • Benjamin Melman è entrato a far parte del gruppo Edmond de Rothschild nel 2006 come head of allocation, structured and quantitative investments. Nel 2009 è stato nominato head of absolute return prima di diventare head of asset allocation and sovereign debt nel 2012. Nel 2018 è stato nominato cio asset allocation and sovereign debt. Melman ha iniziato la propria carriera nel 1995 come economista presso Cdc Gestion prima di entrare in Crédit Lyonnais nel 1998 ricoprendo lo stesso ruolo. Nel 2000 è stato nominato head of investment strategy in crédit lyonnais asset management e nel 2002 in Crédit Agricole Asset Management. Benjamin Melman è laureato all'Ensae e ha conseguito un master in valute, banking and finance presso l'Università di Parigi I Panthéon-La Sorbonne.

  • Michaël Nizard è entrato in Edmond de Rothschild nel maggio 2008 come gestore di fondi specializzato in strumenti derivati per rafforzare le capacità di asset allocation. Dal febbraio 2019 è stato nominato vice cio asset allocation and sovereign debt. Si è laureato all'Ecole Supérieure des Sciences Commerciales Appliquées. Ha prima lavorato come trader sui tassi d'interesse e derivati presso la Caisse des Dépôts et Consignations. Ha poi trascorso 5 anni in Ixis Am prima di passare alla Société Générale Corporate & Investment Banking dove è stato co-head of global macro proprietary trading.

  • Christophe Foliot è entrato in Edmond de Rothschild nel 2003 come gestore di fondi azionari statunitensi. Da allora ha gestito fondi azionari internazionali e nel 2008 è stato nominato Head of Us and International Equities. Christophe ha iniziato la sua carriera nel 1994 presso la Knight-Ridder Inc di New York nel dipartimento di ricerca finanziaria. Nel 1995 è entrato in Banque Vernes come analista buy-side prima di passare nel 1999 a Bnp Paribas Asset Management, dove è stato analista buy-side e poi Head of Fundamental Equity Investing nell'area nordamericana. Ha conseguito un Mba presso la City University of New York (Baruch College), inoltre ha ottenuto le certificazioni Société Française des Analystes Financiers (Sfaf) e Chartered Financial Analyst (Cfa).

  • Jacques-Aurélien Marcireau è entrato in Edmond de Rothschild nel marzo 2009 in qualità di analista di azioni statunitensi e internazionali. Nell'ottobre 2018 è stato nominato co-head of international equities e deputy head of equities con un brief trasversale sull'innovazione. Si è laureato all'Institut d'Etudes Politiques di Lille e ha conseguito un master in Economia e Analisi Finanziaria presso l'Università di Lille 2. È un analista finanziario che ha conseguito la certificazione Chartered Financial Analyst (Cfa).

  • Jean-Philippe Desmartin è entrato a far parte del gruppo nel settembre 2016 come head of responsible investment team. Si è laureato all'Università di Parigi II (diritto commerciale e management) e all'Iep di Parigi (finanza ed economia). Ha iniziato la propria carriera nel 1993 nel dipartimento di ingegneria finanziaria del Crédit du Nord. Dal 1997 al 1999, è stato Project Manager presso il gruppo Alpha prima di passare all'agenzia extra-finanziaria AReSE in qualità di head of development. Nel 2003 è stato direttore di Innovest e nel 2004 ha fondato la propria attività di consulenza, Desmartin Conseil. Dal 2005 è stato responsabile della ricerca Esg presso Oddo Securities.

  • Alain Krief ha infine iniziato la sua carriera come consulente presso Andersen Consulting e poi è diventato responsabile del progetto It presso il Crédit Lyonnais. In seguito ha lavorato come trader presso il Crédit Lyonnais prima di diventare head of high yield Europe presso il Crédit Lyonnais Asset Management/Crédit Agricole Asset Management. Nel 2005 è entrato in Bnp Paribas Asset Management dove ha ricoperto diverse posizioni di rilievo, tra cui co-head of total return portfolios, head of high yield europe e global head of credit investments. Nel 2012, Alain Krief è entrato in Oddo Bhf Am come responsabile fixed income & convertibles. Krief si è laureato all'Ecole Nationale Supérieure d'Ingénieurs (ENSI) di Caen (1989) e ha conseguito una Dea in intelligenza artificiale presso l'Università di Caen (1989).

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti