Cristiano Cirulli, nuovo responsabile m&a di Societe Generale

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
2.5.2022
Tempo di lettura: 2'
Societe Generale ha un nuovo responsabile merger&acquisition per l'Italia. Basato a Milano, Cristiano Cirulli riporterà direttamente a Patrick Perreault e Juan-Manuel Ramirez
Societe Generale, uno dei principali gruppi di servizi finanziari in Europa, ha annunciato la nomina di Cristiano Cirulli a responsabile delle attività di Mergers & Acquisitions per l'Italia nella divisione di Investment Banking.  Basato a Milano, Cristiano riporta funzionalmente a Patrick Perreault e Juan-Manuel Ramirez, Co-Heads of Global M&A, e localmente a Alessandro Gumier, Chief Country Officer e Responsabile del Global Banking and Investor Solutions per l'Italia.
Cirulli vanta oltre 15 anni di esperienza nell'investment banking, con focus su M&A, mercato dei capitali, debt advisory e ristrutturazioni di debito. In questo nuovo ruolo, sostituisce Mirko Papa, a sua volta nominato Senior Banker con la responsabilità di un portafoglio di clientela corporate.

Cirulli è entrato in Societe Generale come Managing Director nel 2021 da Houlihan Lokey, boutique US di Investment Banking, dove ha lavorato per 6 anni nell'origination ed execution di transazioni M&A, capital market, debt advisory e ristrutturazione di debito. In precedenza, aveva trascorso più di 10 anni nella consulenza finanziaria con Leonardo & Co (parte del gruppo Banca Leonardo) e Vitale & Associati.

Oltre alla nomina di Cristiano, il team italiano ha recentemente accolto anche l'arrivo di Stefano Pelagallo, che rientra in Italia dopo una lunga esperienza nel team di M&A in Societe Generale a New York.
Laureato in Finanza e mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, nella redazione di We Wealth scrive di mercati, con un occhio anche ai private market. Si occupa anche di pleasure asset, in particolare di orologi, vini e moto d’epoca.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti