Lloyd's punta al mercato statunitense

Tempo di lettura: 2'
Lloyd's si vuole rilanciare e punta ai mercati assicurati più maturi, come quello Statunitense e canadese. La scelta ha colto di sorpresa molti competitor londinesi che pensavano fossero più appeal i mercati emergenti

John Neal, Chief Executive Officer di Lloyd's punta a rilanciare la corporazione sia innovando digitalmente sia puntano su altri mercati

Usa e Canada sono le mire della corporazione. Questi due mercati hanno fatto nel 2018 il 51% delle attività dei Lloyd's

Lloyd's punta al mercato americano. John Neal, Chief Executive Officer del mercato londinese ha dichiarato all'agenzia Reuters che l'obiettivo di questi incontri con gli assicuratori statunitensi è ampliare il business a livello globale. I primi appuntamenti sono stati con i vertici di American International Group e Chubb. La mossa di Neal, alla guida di Lloyd's da fine 2018, è da leggersi in relazioni con gli ultimi due anni perdite registrate e principalmente legate alle catastrofi naturali. Si sta cercando dunque di risollevare Lloyd's e di dargli nuova vita. Il progetto del rilancio verte su due punti: la digitalizzazione e la geografizzazione del mercato. Per quanto riguarda la prima ci sarà la realizzazione delle piattaforme elettroniche non prima del prossimo anno.  Mentre il focus del mercato è presto detto. Neal ha spiegato infatti come la strategia contempla lo spostamento del focus geografico dei Lloyd's verso quei mercati già maturi, come gli Stati Uniti e il Canada (51% delle attività dei Lloyd's nel 2018) che presentano ancora ottime prospettive di crescita.

I Lloyd's hanno spiegato le strategie per il mercato degli Stati Uniti nel corso di una cena di lavoro tenutasi la settimana scorsa al World Trade Center di New York, parzialmente ricostruito grazie anche agli otto miliardi di dollari di indennizzi pagati dal mercato dei Lloyd's. “Stiamo parlando con tutti i grandi assicuratori. Stiamo chiedendo loro come si sentono nel mercato dei Lloyd's e in che modo possiamo aiutarli a migliorare”, ha detto Neal aggiungendo che Aig e Chubb hanno subito dimostrato di essere molto interessati all'argomento. Neal ha anche aggiunto di aver parlato con Brian Duperreault, amministratore delegato di Aig e Peter Zaffino, ceo della divisione general insurance di Aig, sulla possibilità di aumentare la vendita di soluzioni assicurative tramite i Lloyd's. la mossa di Neal ha colto di sorpresa anche i colleghi londinesi che ritenevano di maggiore appeal le economie emergenti, rispetto agli Usa.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti