L'evoluzione del Cfo nell'era digitale

Tempo di lettura: 3'
Secondo l'ultima ricerca pubblicata da Accenture la rivoluzione digitale sta cambiando non solo il mondo finanziario ma anche il ruolo del direttore finanziario

Il direttore finanziario non si limiterà solo alle attività di carattere tecnico ma contribuirà sempre più alla definizione della strategia aziendale

La blockchain nel breve potrà assumere un'importanza vitale per lo sviluppo e le nuove competenze del Cfo: un nuovo alleato

La rivoluzione digitale cambierà anche il modo di lavorare del chief financial office (direttore finanziario). “La digitalizzazione ha aperto nuove opportunità per chi si occupa di gestire la struttura finanziaria aziendale.” – commenta Sergio Zocchi (Ad October Italia) – “La flessibilità dei nuovi canali di finanziamento rispetto a quelli tradizionali richiede un cambio di mentalità. Occorre partire dalla specifica esigenza per individuare la soluzione più adatta. La soluzione di October, ad esempio, è particolarmente efficace per tutte quelle operazioni di finanza straordinaria in cui la velocità è un fattore decisivo.”

Dalla ricerca “From bottom line to front line” pubblicata Acceture emerge come ci sarà un ampliamento dell'estensione degli ambiti di competenza, come conseguenza della rivoluzione digitale. Il Cfo non si limiterà dunque solo ad attività di carattere tecnico (redazione del bilancio o il controllo di gestione), ma contribuirà anche alla definizione della strategia aziendale. Diventerà dunque un vero e proprio business partner dell'azienda. Grazie all'uso dei big data, sarà inoltre in grado di fornire insights sempre più rilevanti su tutte le attività che generano valore per l'azienda. L'ampliamento delle sue competenze dipenderà non soltanto dalla sua capacità di analizzare, grazie ai nuovi strumenti digitali, set di dati sempre più complessi ma soprattutto dalla sua abilità nel tradurre le informazioni in indicazioni strategicamente rilevanti.

“Il Cfo, per la natura della sua attività, già nelle aziende di più piccole dimensione, è da sempre il primo depositario dei dati aziendali e il gestore dei principali sistemi informativi e questo lo ha reso il più naturale candidato ad essere figura fondamentale nella trasformazione digitale” – dichiara Andrea Pietrini, Managing Partner di YourCfo, azienda di Cfo service leader sul mercato italiano – “Peraltro la discontinuità ambientale e competitiva che stiamo vivendo in questi anni, lo ha fatto assurgere a figura chiave anche dal punto di vista strategico, non solo per la necessità di dare al board o all'imprenditore risposte tempestive e data driven della situazione aziendale, ma anche per saper introdurre in azienda strumenti innovativi nella funzione Afc a supporto della complessiva strategia aziendale. Da questo punto di vista, ad esempio, l'utilizzo di soluzioni fintech innovative può creare un significativo vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti che si fermano a strumenti più tradizionali.”

Nuovi modi per finanziare le imprese


La rivoluzione digitale ha contribuito a far nascere nuovi strumenti a disposizione delle aziende per sostenere la propria attività. Il Cfo sarà chiamato prima di tutto ad assumere maggiore consapevolezza su questi strumenti per capire quale si presta meglio alle specifiche esigenze della propria azienda. Il vantaggio risiede soprattutto nella flessibilità dei nuovi canali rispetto a quelli bancari. Oggi il fintech mette a disposizione delle aziende una gamma di strumenti che copre esigenze finanziarie diverse: dalla gestione dei crediti commerciali fino al debito di lungo periodo, passando per la gestione dei pagamenti e della tesoreria.

Se l'invoice trading spiega i suoi effetti nel breve termine, i Cfo delle imprese con esigenze finanziarie più di lungo possono fare riferimento al p2plending. La piattaforma di p2plending October mette in contatto imprenditori alla ricerca di liquidità e prestatori intenzionati a diversificare i propri investimenti. Le soluzioni proposte vanno a coprire le esigenze finanziarie legate a progetti di crescita aziendale di medio e lungo termine. Tra questi anche quelli immateriali che tipicamente non vengono finanziati dagli istituti bancari tradizionali (es: ricerca e sviluppo, campagne di marketing).

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti