I miliardari sono dalla parte di Biden per il rush finale

Tempo di lettura: 2'
Millennials Hnwi ma anche venture capitalist e ceo di grandi società di investimento. Sono (anche) questi i grandi donatori che a poco più di un mese dal voto per le presidenziali Usa scelgono di finanziare la campagna del candidato democratico. Ecco alcuni nomi

Nel mese di agosto il candidato democratico ha raccolto 210 milioni di dollari, una cifra ben superiore ai 62 milioni di dollari ricevuti dai finanziari dall'avversario

Il bilancio complessivo si porta a 466 milioni per Joe Biden e 325 milioni per Donald Trump

L'ex vice di Barack Obama, a poco più di un mese dal voto per le presidenziali Usa, è in vantaggio rispetto all'avversario sia nei sondaggi che nei portafogli. Secondo la Federal Election Commission infatti, ad agosto il candidato democratico ha raccolto più del doppio di Donald Trump dai suoi sostenitori.

 
Nonostante nei mesi precedenti alcuni analisti avessero definito la quantità di denaro raccolta dal candidato repubblicano "insormontabile", nel mese il dem ha raccolto 210 milioni di dollari, una cifra ben superiore ai 62 milioni di dollari dell'avversario.

I nomi dei finanziatori


C'è Lukas Walton, l'erede di Walmart, 34 anni. George Lucas, il creatore della saga Star Wars, e sua moglie Mellody Hobson, co-ceo di una società di investimento di Chicago. Il venture capitalist Vinod Khosla e il fondatore di Netscape Jim Clark. Ancora: Judy Faulkner, amministratore delegato della società di software Epic Systems e una repubblicana pentita: Jennifer Pritzker avrebbe dato, secondo i dati della commissione federale, il suo primo contributo alla campagna di Joe Biden, dopo aver sostenuto a lungo Donald Trump. Per gli importi dovremo aspettare fino alle elezioni, ma intanto qui potete leggere un po' di numeri che We Wealth aveva riassunto a luglio.
i-miliardari-sono-dalla-parte-di-biden-per-il-rush-finale_2
fonte: OpenSecrets.org, Centre for responsive politics
Il bottino di Biden si fa particolarmente ricco, anche grazie al Biden Victory Fund - un comitato di raccolta fondi che unisce anche quelli del Comitato nazionale democratico – e che avrebbe trasferito quasi 52 milioni di dollari per la campagna elettorale. Il bilancio di fine settembre conta 466 milioni per i dem e 325 milioni per i rep. Anche i piccoli donatori, con un contributo di 204 milioni in totale, hanno fatto la loro parte – una cifra che già oggi sarebbe due volte quella raccolta da Hillary Clinton nel 2016.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti