Deutsche Bank, a segno il quinto trimestre consecutivo di utili

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
28.10.2021
Tempo di lettura: 2'
Deutsche bank ha messo a segno la migliore striscia di trimestri consecutivi in utile dal 2012. Stabile il private banking, bene l'asset management

Utile ante imposte di €554 milioni nel terzo trimestre 2021 (+15% vs 2020) – €3,3 miliardi nei primi nove mesi dell’anno, oltre 4 volte in più rispetto allo scorso anno

Utile netto di €329 milioni nel trimestre (+6%) - €2,2 miliardi nei primi nove mesi dell'anno, più di 5 volte rispetto al 2020

Tempo di trimestrali per Deutsche Bank. La banca tedesca mercoledì ha riportato un calo dei ricavi nella sua unità di investment banking, ma è riuscita comunque a battere le aspettative e a pubblicare il suo quinto trimestre consecutivo di profitti. La banca ha riportato un utile netto di 194 milioni di euro per i tre mesi che vanno da luglio a settembre. Gli analisti avevano stimato un reddito netto di 135 milioni di euro per il terzo trimestre. Secondo Reuters, si tratta della più lunga striscia di profitti trimestrali della banca dal 2012.
L'unità di investment banking è stata di nuovo sotto i riflettori con un profitto prima delle tasse in calo rispetto a un anno fa. Deutsche Bank ha detto che il reddito fisso e il trading di valuta hanno visto un calo delle entrate nette del 12% su base annua in quanto i mercati hanno mostrato meno volatilità."I ricavi a livello di gruppo sono aumentati del 2%, quelli relativi all'investment banking sono scesi del 6%. Ma di nuovo, è un terzo trimestre molto forte. E per il prossimo decennio ci sono diversi fattori che continueranno a sostenere il nostro business", ha commentato i risultati trimestrali James von Moltke, direttore finanziario della Deutsche Bank, ai microfoni della CNBC, facendo riferimento in primis all'aumento dei tassi e alla digitalizzazione.

L'accantonamento per le perdite di credito si è attestato a 37 milioni di euro, in calo rispetto ai 53 milioni di euro di un anno fa. I ricavi sono saliti a 6 miliardi di euro da 5,9 miliardi di euro. Il CET 1 ratio, una misura della solvibilità della banca, si è attestato al 13%, dal 13,2% alla fine del trimestre precedente. A livello di singole divisioni, si è registrata un leggero calo del 2% nei ricavi del private banking, mentre l'asset management segna un +17% raggiungendo i 656 milioni di euro in ricavi.

Christian Sewing, amministratore delegato, ha dichiarato: "Nel terzo trimestre, abbiamo dimostrato ancora una volta la forza operativa del nostro business: i nostri ricavi hanno dimostrato di essere resistenti, abbiamo aumentato l'utile ante imposte nonostante gli oneri di trasformazione aggiuntivi, e abbiamo già superato il nostro obiettivo di sostenibilità per l'intero anno 2021. Siamo concentrati sulla ricerca dell'efficienza mantenendo forti controlli, e siamo fiduciosi di raggiungere gli obiettivi di Deutsche Bank per il 2022".
Laureato in Finanza e mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, nella redazione di We Wealth scrive di mercati, con un occhio anche ai private market. Si occupa anche di pleasure asset, in particolare di orologi, vini e moto d’epoca.
La redazione vi consiglia altri articoli

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti