Allianz, assicuratori ai tempi della realtà virtuale

Tempo di lettura: 2'
Un assistente virtuale in grado di sfruttare le nuove tecnologie per sostenere il lavoro degli agenti assicurativi. Da 1 luglio sarà disponibile per la rete di Allianz il nuovo Virtual Advisor

Il sistema è stato realizzato con iGenius, società italiana di intelligenza artificiale fondata nel 2016

Gli agenti Allianz potranno disporre con semplicità tramite il proprio smartphone di informazioni in tempo reale per il business quotidiano

Per Uljan Sharka, fondatore e ad di iGenius: “I dati rappresentano ormai un elemento fondamentale per essere competitivi e il successo dipende fortemente dalla capacità di democratizzare l'accesso alle informazioni”

L'assicuratore 4.0 si fa aiutare dalla realtà virtuale. Allianz, la compagnia assicurativa guidata dall'amministratore delegato Giacomo Campora, ha sviluppato per la propria rete Allianz Matrix, un innovativo ecosistema digitale con il nuovo virtual advisor che verrà rilasciato progressivamente dal 1 luglio alla rete, secondo un programma condiviso con le rappresentanze degli agenti Allianz. Il sistema è stato realizzato con iGenius, società italiana di intelligenza artificiale fondata nel 2016.

Grazie all'interazione in linguaggio naturale e alla potenza dell'intelligenza artificiale, gli agenti Allianz potranno disporre con semplicità tramite il proprio smartphone di informazioni in tempo reale per il business quotidiano. Il team guidato dal chief operating officer Agostino Ferrara ha selezionato per il virtual advisor la tecnologia di iGenius.

Il virtual advisor Allianz è in grado di elaborare le informazioni e fornire le risposte a tutte le domande poste dagli utenti tramite un linguaggio naturale, consentendo così agli agenti Allianz di operare in mobilità, monitorare la propria attività ed essere sempre informati su tutte le novità e le iniziative sviluppate dalla compagnia per la propria rete commerciale e per la clientela.

Per Agostino Ferrara, chief operating officer di Allianz: “Si tratta di un esempio vincente di open innovation, sviluppata da un grande gruppo come Allianz in partnership con un'azienda italiana giovane per innovare radicalmente il business e l'operatività commerciale. Il nuovo virtual advisor è un collega in più per la nostra rete di agenti professionisti, un collaboratore sempre a disposizione in qualunque luogo e momento, un advisor virtuale in grado di elaborare in tempi rapidissimi una mole di dati importante per dare ai nostri agenti un supporto efficace nel lavoro di tutti i giorni, sfruttando lo straordinario potenziale della conversational artificial intelligence”.

Uljan Sharka, fondatore e ad di iGenius, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di collaborare con un gruppo leader in campo assicurativo e finanziario. I dati rappresentano ormai un elemento fondamentale per essere competitivi e il successo dipende fortemente dalla capacità di democratizzare l'accesso alle informazioni. Con la nostra tecnologia first-to-market stiamo guidando la rivoluzione nella data intelligence, per la prima volta le organizzazioni possono abilitare qualsiasi ruolo a prendere decisioni basate sui dati in tempo reale, e non limitandosi a soluzioni tecniche accessibili solo ad una minima percentuale della workforce. Il nostro virtual advisor è in grado di accedere a dati complessi e disaggregati e di elaborarli rapidamente fornendo suggerimenti e notifiche proattive in linguaggio naturale per aumentare l'efficienza delle decisioni e guidare strategie di business data-driven”.
La redazione vi consiglia altri articoli

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti