Primonial sale dal 40 al 100% nel capitale di Lfde

Tempo di lettura: 3'
Con il 100% di Lfde, Primonial possiede una capacità senza pari di offrire nuove soluzioni innovative e durature in grado di rispondere alle sfide del settore della gestione patrimoniale e dell'asset management, in Francia e in Europa

Stéphane Vidal, presidente del gruppo Primonial: "Abbiamo deciso di accelerare le tempistiche dell'operazione tra Primonial e Lfde alla luce dei progressi del nostro piano di sviluppo e delle prime sinergie sviluppate tra le due realtà"

Didier Le Menestrel e Christian Gueugnier, cofondatori di Lfde: "Convinti dell'operazione iniziata lo scorso anno, abbiamo ritenuto che fosse per noi giunto il momento di passare le redini operative e dell'assetto proprietario al gruppo Primonial e alla sua dirigenza"

Il closing dell'operazione è atteso in estate

Con un anno di anticipo rispetto ai programmi, il gruppo Primonial sale dal 40 al 100% nel capitale de La Financière de l'Echiquier (Lfde), boutique di investimento francese fondata nel 1991 da Didier Le Menestrel e Christian Gueugnier.
L'annuncio è stato il 14 marzo, in un comunicato congiunto in cui si spiega che, i risultati ottenuti dal 1° marzo 2018, a seguito delle prime sinergie tra Primonial e Lfde, hanno indotto il management di Primonial, e gli attuali azionisti di maggioranza di Lfde, ad accelerare la salita nel capitale da parte di Primonial, prevista inizialmente per il 2020. Il closing dell'operazione - che è stata pienamente avvallata dagli azionisti di Primonial, Bridgepoint e Crédit Mutuel Arkéa ed è stata sottoposta alle consuete condizioni sospensive tra cui il via libera dell'Autorité des Marchés Financiers e l'approvazione del Garante per la Concorrenza - è previsto in estate.

Nell'ambito di una partnership strategica avviata il 30 novembre 2017 tra La Financière de l'Echiquier e Primonial, il 1° marzo 2018, Primonial aveva infatti rilevato una partecipazione del 40% nel nuovo perimetro di Lfde, derivante dall'acquisizione del 100% delle attività che Primonial deteneva nell'asset management (si trattava delle società Stamina AM e AltaRocca AM).

“Abbiamo deciso di accelerare le tempistiche dell'operazione tra Primonial e Lfde alla luce dei progressi del nostro piano di sviluppo e delle prime sinergie sviluppate tra le due realtà”. Lo ha detto Stéphane Vidal, presidente del gruppo Primonial, che poi ha aggiunto: “Insieme siamo pronti a raccogliere le sfide del nostro settore attraverso un rafforzamento delle nostre posizioni. Sin dal nostro ingresso nel capitale abbiamo condiviso grandi ambizioni per Lfde in termini di innovazione e di sviluppo con Didier Le Menestrel e Christian Gueugnier”.

Dal canto loro, i due cofondatori de La Financière de l'Echiquier hanno spiegato: “Convinti dell'operazione iniziata lo scorso anno, abbiamo ritenuto che fosse per noi giunto il momento di passare le redini operative e dell'assetto proprietario al gruppo Primonial e alla sua dirigenza”. Le Menestrel e Gueugnier si sono rallegrati per il percorso compiuto da Lfde “che si rivela uno splendido successo imprenditoriale – hanno detto i cofondatori della boutique di investimento francese, che gestisce patrimoni per 10 miliardi di euro e una gamma di 20 fondi di investimento distribuiti anche in Italia - Sappiamo che, ancorata al gruppo Primonial, Lfde è in buone mani per portare avanti la sua strategia di sviluppo a livello europeo.

Con il 100% di Lfde, Primonial possiede ormai una capacità senza pari di offrire nuove soluzioni innovative e durature in grado di rispondere alle sfide del settore della gestione patrimoniale e dell'asset management, in Francia e in Europa.

Grande fiducia è stata riposta nel management de La Financière de l'Echiquier, con  Olivier de Berranger,  chje resta chief investment officer di Lfde.

Intanto, in seguito alla modifica di azionariato, il cda di Lfde è ora presieduto da Vidal, presidente del gruppo Primonial, mentre Christophe Mianné rimane amministratore delegato.

Menestrel, invece, entrerà nel gruppo Primonial in qualità di senior advisor, in vista di una sua partecipazione attiva ai progetti di sviluppo di tutte le attività del gruppo.
Direttore di We-Wealth.com e caporedattore del magazine. Ha lavorato a MF, Bloomberg Investimenti, Finanza&Mercati. Ha collaborato con Affari&Finanza (Repubblica) e Advisor

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti