Emergenti: nel 2019 puntare su Brasile, Colombia e Perù

Livia Caivano
Livia Caivano
28.1.2019
Tempo di lettura: 3'
Secondo un'analisi firmata Pictet, l'America Latina è l'unica regione dei mercati emergenti destinata nel 2019 a fare meglio di quanto fatto lo scorso anno

In termini assoluti il tasso  di crescita del Pil latino-americano nel 2019  (2,6%) dovrebbe sovra-performare quello della regione Emea (2,0%), per la prima volta dal 2013

Per i Paesi  Emergenti si profila un rischio all'orizzonte: la loro crescente dipendenza dalla Cina per le esportazioni, soprattutto nell'attuale contesto di tensioni commerciali globali

In un contesto complicato per i mercati emergenti, spiega Anjeza Kadilli, economist per Pictet Asset Management, l'America Latina è l'unica regione che dovrebbe andare meglio rispetto al 2018. Brasile, Colombia e Perù in particolare sono i mercati  più promettenti in termini di accelerazione della crescita. Il Cile non ripeterà la performance del 2018, ma la sua crescita è destinata a rimanere robusta nel 2019. In termini assoluti il tasso  di crescita del Pil latino-americano nel 2019  (2,6%) dovrebbe sovra-performare quello della regione Emea (2,0%), per la prima volta dal 2013. Nella regione l'inflazione dovrebbe rimanere entro i livelli target,...

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti