Assicurazioni Generali approva il nuovo assetto organizzativo del gruppo

Tempo di lettura: 3'
Dal 1° settembre partirà il nuovo assetto organizzativo di Assicurazioni Generali

All'interno del gruppo è stata creata la posizione di general manager e di ceo International

Lascia il gruppo il cfo, Luigi Lubelli

Il consiglio di Amministrazione di Assicurazioni Generali oggi ha approvato il nuovo assetto organizzativo del gruppo che si concretizzerà a partire dal 1° settembre 2018.

All'interno del gruppo è state creata la posizione di general manager, affidata a Frédéric de Courtois, che avrà la responsabilità su diverse aree di group head: group chief financial officer; group chief marketing & customer officer; group mergers & acquisitions; group strategy & business accelerator; group operations & insurance.

Nuove posizioni in arrivo anche per le società operative e le regioni (Asia, Americas & Southern Europe, Spain e Switzerland). E' stata infatti creata la nuova posizione di ceo international, a diretto riporto del group ceo. Questa posizione viene affidata a Jaime Anchùstegui Melgarejo.

Altra novità è la riorganizzazione della struttura Global Business Lines & International. Per quanto riguarda le Global Business Lines, le responsabilità vengono così riallocate: al country manager Italy, Marco Sesana, viene affidata la responsabilità di Global corporate & commercial, Generali employee benefits e Generali global health; al country manager France, Jean-Laurent Granier, viene affidata la responsabilità di Europ Assistance Group.

A lasciare il gruppo è però il cfo, Luigi Lubelli. Il suo ruolo verrà assunto, dal 1° settembre, da Cristiano Borean, attualmente cfo di Generali France, che entrerà a far parte del Group management committee (Gmc). Il group cfo Cristiano Borean sarà il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari.

Philippe Donnet, il group ceo di Generali ha commentato: “Stiamo lavorando al completamento del Piano 2016-18 e dall'inizio dell'anno stiamo definendo il Piano strategico 2019-2021. Sappiamo quali sono le direttrici e cosa devono fare le Generali per perseguire una strategia di crescita a beneficio di tutti i nostri stakeholder. La nuova organizzazione ci mette nelle condizioni di poter perseguire questi obiettivi, rendendo più efficiente la gestione del gruppo e facendo leva sulle qualità del nostro management team. Esprimo il ringraziamento a nome del gruppo a Luigi Lubelli per il lavoro svolto in questi anni alle Generali e voglio ringraziarlo personalmente per il sostegno che mi ha dato. Auguro a Luigi ogni successo per il suo futuro professionale”.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti