Strategie di investimento evolute: lo Smart pac

Volpe David
David Volpe
19.6.2020
Tempo di lettura: 3'
Questa è la strategia ideale per costruire progressivamente l'investimento azionario anche per quegli investitori che sono più spaventati delle fisiologiche oscillazioni del mercato

Alcuni strumenti finanziari, però, vengono in nostro aiuto per sfruttare al meglio tutte le fasi del mercato azionario

Il messaggio che vorrei invece passare è come sia possibile massimizzare ulteriormente l'efficacia di questo strumento valido ma piuttosto statico

Ammettiamolo, il sogno proibito di qualsiasi investitore è quello di entrare sui mercati quando questi sono appena crollati, sfruttarne i prodigiosi rimbalzi, salvo poi uscire immediatamente prima che crollino nuovamente.

Per molti (o forse più correttamente, per tutti) una chimera.

 
Inutili tutti gli sforzi alla ricerca di previsioni finanziarie di sedicenti guru o blasonate case d'investimento per riuscire ad individuare il timing d'ingresso ottimale.
Le probabilità di successo sono sempre pari alla casualità. Troppe le variabili in gioco.

Alcuni strumenti finanziari, però, vengono in nostro aiuto per sfruttare al meglio tutte le fasi del mercato azionario.

Primo fra tutti il famoso Piano di Accumulo (PAC) che in modo automatico permette di impostare la giusta strategia valorizzando quelli che sono i 3 aspetti fondamentali per ottenere risultati consolidati in finanza:

  1. Timing: l'individuazione del momento opportuno;

  2. Disciplina: comprare sistematicamente in ogni condizione di mercato;     

  3. Comportamento: mantenere i nervi saldi anche quando il mercato è instabile.


In questo articolo non mi soffermerò sull'efficacia del piano di accumulo, un buon progetto di investimento e di diversificazione non può prescindere da attivarne uno.

Il messaggio che vorrei invece passare è come sia possibile massimizzare ulteriormente l'efficacia di questo strumento valido ma piuttosto statico.

In un mondo iperconnesso che viaggia a ritmi sempre più veloci, i mercati finanziari non si sottraggono al dinamismo e ai repentini cambi d'umore e dunque anche il piano di accumulo deve essere interpretato attivamente.

Seguire un piano d'investimento automatico che ci consenta di investire quando il mercato sale ma, soprattutto, quando scende, è già un ottimo comportamento, ma ha un limite dettato dalla rigidità.

Potremmo ottenere molto di più se imparassimo ad incrementare l'importo della rata durante le fasi di ribasso per poi diminuirla nel successivo momento del recupero.

E' questa la logica che sta alla base dello Smart Pac, l'evoluzione 2.0 del semplice piano di accumulo, ossia l'attivazione di un ulteriore automatismo d'investimento mensile che prevede di incrementare la rata fino a tripicarla quando il mercato scende al di sotto di determinate soglie, per poi ridurla nella successiva fase di rialzo.

Per chi volesse comprendere nel dettaglio il funzionamento dello SMART PAC rimando ad un articolo di approfondimento che ho scritto sul mio blog (https://davidvolpe.it/lo-smart-pac-linvestimento-in-borsa-che-ti-protegge-dalle-crisi/), qui parleremo brevemente del perché sia fondamentale aumentare l'esposizione azionaria nelle fasi di crollo di mercato.

I mercati finanziari non esprimono la valutazione di esperti che hanno analizzato bilanci e piani aziendali ma sono influenzati dall'effetto combinato di milioni di persone che comprano e vendono motivate dalle proprie emozioni.

Queste emozioni vengono condizionate dal “comune buon senso” e dai mass media che divulgano notizie con il solo interesse di attirare attenzione.

Facciamo un esempio che rende tutto più semplice: nel bel mezzo di una pandemia globale che ci ha costretto in casa, il gigante Amanzon ha visto crollare il prezzo delle proprie azioni.

Tutto ciò accadeva  mentre il suo volume di affari cresceva repentinamente grazie al boom degli acquisti on line scoppiato per effetto delle limitazioni alla libertà di movimento.

Fatto salvo recuperare tutto il terreno perduto e vedere accrescere ulteriormente il proprio valore nel corso delle settimane immediatamente successive.

Il principio è esattamente questo: le fasi di ribasso rappresentano sempre formidabili opportunità d'acquisto visto che il percorso di crescita dell'economia globale è inesorabile.

Perché limitarsi ad investire la stessa cifra nel momento in cui si presenta l'occasione di ingresso a sconto?

Questa è la strategia ideale per costruire progressivamente l'investimento azionario anche per quegli investitori che sono più spaventati delle fisiologiche oscillazioni del mercato.


E non scordiamoci che in un contesto di rendimenti obbligazionari sempre più compressi, i risultati a medio termine non possono che arrivare dall'investimento azionario. 

Le opportunità arrivano raramente: Quando piove oro, mettete fuori il secchio, non il cucchiaio (W. Buffett).
Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo. WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti