Il consulente è uno psicologo?

fabiomontini
Fabio Montini
1.7.2021
Tempo di lettura: 2'
Daniel Kahneman, psicologo israeliano, Premio Nobel per l'economia nel 2002, ha dimostrato empiricamente che i processi decisionali umani violano sistematicamente i principi di razionalità. Le dottrine economiche, invece, li definiscono razionali e votati all'utilità. 

Richard H. Thaler è un economista statunitense, Premio Nobel nel 2017, noto per i suoi studi e il suo contributo all'economia comportamentale che dimostra come siano irrazionali le decisioni degli esseri umani in campo economico.

Molti sostengono perciò che il consulente finanziario debba essere prima uno psicologo o avere doti attribuibili a questa professione.

Nella mia esperienza il consulente finanziario andrebbe scelto in base a una percepita capacità tecnica, finanziaria, giuridica e in base alla sua moralità. 

Il consulente deve agire come un architetto: occuparsi di progettare con il proprio assistito piani che sono destinati a dare valore nel tempo.

Lascerei agli psicologi il loro mestiere già impegnativo… altrimenti doti da psicologo si dovrebbero riscontrare in tutti quei mestieri in cui la relazione è regina.
Paragonare il consulente finanziario all'architetto è invece corretto e lo sarà nel futuro di questa professione nella quale il valore delle competenze si allargherà sempre più verso la consulenza patrimoniale e fiscale e quindi verso la collaborazione con figure professionali complementari per offrire servizi adeguati. Il consulente sarà l'architetto perché il progetto è la base di qualsiasi piano finanziario, altri professionisti si affiancheranno per completare l'opera. La relazione rimarrà il fondamento di un servizio che è valevole nel tempo. 

Per questo il consulente aiuta a raggiungere progetti di vita. 
Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo. WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti