Social lending, un punto di incontro tra imprenditori e investitori

23 Novembre 2018 · 3 min

Punto di incontro tra imprenditori e investitori, il social lending offre molti vantaggi. Silvano Salandin, amministratore delegato di The Social Lender ci spiega quali.

Cos’è il social lending?

Il social lending è una piattaforma, un market place, un punto d’incontro tra aziende – che richiedono finanza per portare avanti la loro strategia – e prestatori che, andando in piattaforma, guardano il miglior progetto possibile e investono del denaro.

Quali vantaggi offre questo servizio?

I vantaggi di questo tipo di servizio da parte di un prestatore sono molteplici. Il primo vantaggio è sicuramente il tasso di interesse, che è maggiore rispetto a quelli tradizionali. Il secondo è la tempistica, che riceve subito gli interessi attivi il primo anno – per cui tocca con mano la validità di questa operazione – dal secondo anno in poi riceve interessi trimestrali e alla fine del secondo anno riceve una parte del capitale investito. Terzo punto fondamentale è l’autonomia decisionale, ovvero è il prestatore che, andando sulla piattaforma, sceglie in prima persona dove prestare il denaro. Quarto punto fondamentale, c’è un’elasticità di importo per investire il denaro: si parte da un minimo di 250 euro fino alla Banca d’Italia cui hanno dato il tetto massimo per fare questi investimenti.
Il quinto punto fondamentale è che il prestatore conoscerà personalmente l’imprenditore a cui è stato dato il finanziamento, dove organizzeremo la chiusura del deal e un incontro presso l’azienda richiedente.

Quali differenze con i prodotti finanziari tradizionali?

Tra le principali differenze rispetto a dei prodotti finanziari tradizionali bancari, la prima in assoluto è il tasso di interesse. Noi abbiamo un tasso di interesse attivo sui prestiti che va da 2.5% fino a 9.5%, una forbice abbastanza importante. Il secondo punto di importanza è che il nostro prodotto è statico (non ha oscillazioni di mercato rispetto a un btp) per cui, se un prestatore presta 5000€ all’azienda, alla fine della durata del prestito ritornerà sicuramente il valore nominale di 5000€ più gli interessi che sono stati accreditati, il primo anno in via anticipata, dal secondo anno fino alla scadenza ogni tre mesi, e alla fine del secondo anno inizierà il rimborso del capitale fino all’estinzione del debito.