Banca di investimento e asset management insieme: il caso Theam Quant Sicav di Bnp Paribas

18 Marzo 2019 · 3 min

Joint venture tra investment banking e asset management: come si declina la collaborazione in Bnp Paribas? Risponde Roberto Bartolomei, head of global markets Theam Quant Fund Sales di Bnp Paribas SA

Questa collaborazione di joint venture si inquadra nell’offerta di Theam Quant Funds, una gamma di fondi lussemburghesi di natura sistematica che, per la prima volta, combina l’expertise di Bnp Paribas Investment Banking con il know-how di Bnp Paribas Asset Management. In particolare, essa fornisce delle strategie che permettono al cliente finale di diversificare il suo portafoglio attraverso fondi innovativi e quantitativi che normalmente sono più accessibili a clienti istituzionali, perché la banca d’investimento normalmente lavora con fondi pensioni, fondazioni e asset managers attraverso strumenti di investment banking. Avendo a disposizione questa Sicav Theam Quant, invece, il cliente finale può dunque accedere a queste strategie attraverso un fondo comune con liquidità giornaliera.

Quali sono i vantaggi per i clienti?

Sicuramente il vantaggio per il cliente finale è il fatto che riceve per il suo portafoglio delle strategie innovative che normalmente non sono presenti nel mercato dei fondi tradizionali. Per esempio, molto spesso all’interno della nostra offerta ci sono delle strategie che permettono di raggiungere un livello interessante di alpha del mercato attraverso strategie sistematiche che, fra l’altro, abbassano anche i costi di investimento. Un altro aspetto della nostra offerta è il fatto che molto spesso queste strategie utilizzano delle tecniche di investment management molto evolute che, normalmente, sono a disposizione dei clienti istituzionali, ma in questo caso sono fornite al cliente retail attraverso fondi di investimento accessibili.