Polizze vita, le tendenze del 2019

14 Febbraio 2019 · 3 min

Quali vantaggi offrono le polizze assicurative nella protezione del patrimonio? Risponde Luca Matassino, responsabile commerciale reti di Eurovita

Le polizze assicurative offrono vantaggi di natura finanziaria, patrimoniale e successoria, e di ottimizzazione fiscale. Per quanto riguarda la parte finanziaria, avere a disposizione una piattaforma con quasi 900 fondi in cui è possibile fare i movimenti senza avere nessun impatto fiscale rappresenta un chiaro vantaggio per i clienti. In più, ogni qual volta si investe al lordo, si ha una capitalizzazione composta dell’investimento. Per quanto riguarda invece la parte più assicurativa, il capitale investito in un’assicurazione non fa parte del patrimonio soggetto a successione e non si pagano le imposte di successione. Poi c’è il diritto al terzo beneficiario, ovvero la possibilità di mantenere la tutela della privacy rispetto al beneficiario della polizza assicurativa. Infine, c’è l’impignorabilità dei beni soggetti a polizza assicurativa, fatta naturalmente nel rispetto della legge.

Quali tendenze dobbiamo aspettarci nel 2019?

Il mercato ha parlato chiaro. Già nel 2018 il risparmio si è molto concentrato sulla liquidità e sulle polizze assicurative, mentre abbiamo avuto un calo del risparmio gestito tradizionale nei fondi comuni d’investimento. Questi dati di mercato parlano di necessità di protezione del capitale e di incertezza dei mercati. Nel 2019 manterremo questa situazione sicuramente. E’ compito del contenitore assicurativo garantire tutte le opzioni, magari avendo un po’ più di riguardo verso quei prodotti e quegli strumenti che fanno della protezione l’elemento fondamentale (polizze ramo I), ma anche altri strumenti flessibili che danno la possibilità di investire, magari con una parte un po’ più finanziaria, ovvero più assicurativa. Noi pensiamo di poter dare queste risposte. Abbiamo una società concentrata sul ramo vita, indipendente, italiana, che ha molta esperienza sia sulla parte operativa che sulla parte di gestione finanziaria, e che è multi-specialistica, cioè dà la possibilità a tutti di poter accedere a tutta la gamma di prodotti, che vanno dalla protezione al risparmio puro, all’investimento e ai fondi pensione integrativi. Io penso che nel 2019 una quota rilevante di tutto il patrimonio gestito debba e possa essere canalizzata verso i contenitori assicurativi.