Una vita da private banker: parla Laura Corti

13 Settembre 2019 · 3 min

Un nuovo format per dare voce ai private banker: qual è il valore aggiunto che portano ai loro clienti? Per Laura Corti  passione, resilienza e tenacia sono le parole, d’ordine sia nella vita professionale che in quella privata.

L’articolo 47 della Costituzione Italiana recita che la nostra Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme. I risparmi sono lo strumento di crescita delle nostre vite e delle vite di chi ci sta accanto. Milioni di cittadini non possono fare a meno di avere una relazione con una Banca. La banca deve essere solida, affidabile, custode del nostro denaro, dei nostri sogni. Ma quanti sono felici di recarsi in banca o di accedere al proprio conto dallo smart phone?Quanti si sentono davvero ascoltati e presi in considerazione?

I miei clienti lo sono. Sono soddisfatti, sono sereni. Guardano al futuro con fiducia
Sanno che il loro rapporto con la banca non è più orizzontale e a senso unico, perché grazie al mio tramite diventa un triangolo di scambio perfetto. Loro, io, la banca. Ascolto le loro richieste e per il mio tramite le conduco alla banca per trovare le soluzioni migliori per loro.

Nasco a Milano nel cuore di Navigli e da giovanissima entro in Deutsche Bank, lavoro allo sportello, entro da subito in contatto diretto con le persone, i clienti.

E’ amore a prima vista, questo lavoro non mi lascerà più. Dopo una gavetta importante, scelgo la strada dell’iscrizione all’albo dei consulenti finanziarie successivamente, una certificazione europea di livello superiore. La vera avventura ha inizio!

passione, resilienza e tenacia sono le parole d’ordine sia nella vita professionale che in quella privata. Sì, perché dedico il mio tempo libero a percorrere a piedi il mondo. Dalla Fin del Mundo della penisola antartica ai deserti del Gobi, e del Chile, dal Nepal al Vietnam, per arrivare alla vicina Val d’Aosta, dove nel 2014 con grande soddisfazione ho completato una gara di 330km, con 24.000 mt di dislivello positivo e negativo, il Tor des Geants.

Non sono matta, sono solo curiosa! E le ore passate in solitaria in mezzo alla natura mi consentono di ascoltarmi profondamente, di cogliere le mie fragilità ma di scoprire anche i miei punti di forza. E’ solo conoscendo questi aspetti che posso davvero aiutare gli altri a focalizzarsi sui loro bisogni e sulle loro priorità. Solo così li posso indirizzare con attenzione e competenza a soluzioni sostenibili’per loro, grazie anche all’aiuto del  mio team. Una squadra coesa di quattro persone che quotidianamente da tempo, lavora con me per offrire il miglior servizio possibile.

Sostenibili devono essere le proposte: le soluzioni fiscali e successorie, i rendimenti finanziari che si aspetta chi investe, il risparmio accumulato per un progetto di vita, o un’attività filantropica che mira a tutelare chi ha meno chance di noi.

Sostenibile è anche l’istituto di credito che ho scelto da più di vent’anni, Fideuram Intesa San Paolo Private, del gruppo Intesa. Fideuram ha un modello che mette al centro il consulente affinché possa sempre avere a disposizione gli strumenti e la tecnologia per soddisfare i clienti al passo con i tempi.

L’avventura continua…anche nel gestire clienti residenti all’estero in giro per il mondo!

CONTATTA LAURA CORTI