Pleasure assets: le diverse tipologie di stime

16 Marzo 2020 · 3 min

Non sempre le valutazioni dei pleasure assets sono connesse a un’assistenza alla vendita o all’acquisto. Secondo Domenico Sedini, art collection manager di Art Defender, spesso hanno scopi diversi: una stima a scopo assicurativo, ad esempio, nasce dalla necessità di definire un valore “di rimpiazzo” in caso di perdita dell’opera. Discorso differente meritano invece le stime a scopo successorio ed ereditario. Ecco quali sono i parametri oggettivi che garantiscono ad ogni modo la correttezza della valutazione.