Digital transformation: una fotografia dell’Italia
Diego Ciulli

04 Maggio 2018 · 3 min

Affrontare la sfida delladigital transformationdeve essere una priorità per le imprese italiane, ancora indietro rispetto ai competitor esteri. L’intervista a Diego Ciulli, public policy manager di Google Italia.

Cos’è la digital transformation?

È l’adeguamento dell’impresa all’economia contemporanea. Per anni c’è stata la tendenza a tracciare una linea tra l’economia digitale e tradizionale. Oggi tutta l’economia è digitale. Ogni impresa ha di fronte a sé una sfida per cogliere le opportunità del digitale e non restare indietro di fronte alla trasformazione.

Come si stanno muovendo le imprese italiane rispetto ai competitor esteri?

Rispetto ai competitor esteri, le imprese italiane hanno di fronte un grande potenziale da cogliere. Secondo recentissimi dati divulgati da Istat, quasi il 63% delle imprese italiane sopra i dieci dipendenti è ancora indifferente verso ladigital transformation. Noi, tuttavia, sappiamo che alcune delle caratteristiche specifiche del sistema industriale italiano lo rendono un naturale vincitore in questo ambito. Quindi, c’è molto da fare, molto da investire. Bisogna cambiare mentalità, ma l’Italia e ilmade in Italypossono avere un ruolo essenziale nell’Economia di Internet.

Nell’ambito della digital transformation, quali sono gli strumenti a disposizione dei player italiani?

Sono due i grandi trend da cogliere per i player dell’industria finanziaria nella digital transformation. Il primo riguarda l’accesso a tutti i servizi damobile. Android ha abbassato i costi degli smartphone, che oggi sono accessibili a tutti. Adesso il compito dell’ecosistema e di chi vuole raggiungere i propri clienti è quello di strutturare una presenza mobile. L’altro grande trend è quello delData Driven Innovatione delMachine Learning. In questo contesto, Google vuole essere un abilitatore, mettere a disposizione di tutte le imprese strumentiMachine Learningecloud, per permettere a queste imprese di diventareData Driven.