Lending crowdfunding, la trattativa personalizzata del prestito

27 Settembre 2019 · 3 min

Il lending crowdfunding immobiliare è uno strumento semplice e intuitivo. Ma a chi si rivolge e cos’è la trattativa personalizzata del prestito? Lo spiega Andrea Maffi, founder di Trusters

A chi si rivolgono le piattaforme di lending crowdfunding?

“Il lending crowdfunding immobiliare si rivolge a due tipologie differenti di soggetti. La prima sono gli sviluppatori immobilari: il crowdfunding è uno strumento finanziario alternativo per tutte le società immobiliari che vogliono avere uno strumento alternativo alla banca. Quindi, è uno strumento che viene incontro alle necessità degli sviluppatori che in questo momento di mercato sono particolarmente attenti alla richiesta di risorse. L’altra categoria a cui si riferisce sono i risparmiatori, che possono trovare nel crowdfunding, nella modalità lending in particolare, uno strumento d’investimento alternativo con un’alta percentuale di rendimento. Al tempo stesso, vi è un sottostante di un immobile, quindi un rischio possiamo considerarlo basso”.

Quali sono i vantaggi per gli investitori?

“Il vantaggio per gli investitori è quello di utilizzare uno strumento semplice e intuitivo, perché prestano il loro denaro a delle società che sviluppano operazioni immobiliari. Sappiamo quanto la casa per gli italiani sia importante e sia un tipo di asset che capiscono, o meglio capiscono la dinamica che c’è come sottostante. Quindi, investire in un immobile sapendo esattamente la data e la percentuale di restituzione rappresenta un vantaggio in questi tempi di incertezza”.

Cos’è la trattativa personalizzata del prestito?

“La trattativa personalizzata è una novità tutta Trusters, e rappresenta la possibilità di trattare direttamente con lo sviluppatore. In questo momento, l’investitore può richiedere una marginalità più alta, trattando con l’investitore in maniera diretta. Vi è una linea telefonica dedicata e una mail, con la quale l’investitore si può mettere direttamente in contatto. E’ chiaro che ci sono dei momenti in cui lo sviluppatore è più attento e predisposto per trattare con l’investitore. Nei momenti iniziali in cui vi è la presentazione del deal, in particolare, la società valuta con maggiore interesse la premialità sull’investimento“.