Cinque consigli per iniziare una collezione d'arte contemporanea
Manuela Klerkx

16 Maggio 2018 · 3 min

Collezionisti d’arte si nasce o si diventa? Manuela Klerkx, co-founder e director della Klerkx Art Agency di Amsterdam, ci dà 5 consigli per iniziare a collezionare arte contemporanea.

Come iniziare a collezionare arte contemporanea?

1. Ricerca e informati

Prima di iniziare a collezionare arte contemporanea, è fondamentale fare ricerche e leggere tutto. Quindi, visitare le gallerie e le mostre, andare alle fiere e alle esposizioni nelle case d’asta. Inoltre, non sottovalutare l’importanza delle piattaforme digitali, quali Artsy, Artprice, Artnet, attraverso cui potrai conoscere i track record degli artisti, i prezzi e le informazioni sull’andamento del mercato.

2. Fissa un budget

È necessario fissare un budget in anticipo. Non importa avere molti o pochi soldi da spendere, l’importante è sapere quanto potrai spendere.

3. Costruisci il tuo gusto

Per costruire una collezione d’arte personale, bisogna costruire un gusto personale. Dunque, non seguire le ultime mode o il gusto altrui, ma prova a capire quale tipo di arte ti corrisponde, per creare una collezione unica.

4. Scegli su quale artista puntare

Ci sono due tipologie di investimento nell’arte. Si può investire negli artisti emergenti, con meno spesa, ma molto rischio; oppure comprare opere di artisti consolidati, con meno rischio, ma più spesa.

5. Compra l’arte per domani

Non comprare l’arte per oggi, ma per domani. Un’opera d’arte può acquistare valore nel tempo. Un’opera che non ti piace oggi, può diventare la tua preferita domani, perché man mano che passa il tempo svilupperai il tuo gusto, mentre aumenterai conoscenze e esperienza. Nel cominciare a collezionare arte contemporanea, non aver paura di comprare opere che a prima vista non ti piacciono.