Sharon Hecker

Storica dell'Arte e Curatrice
ItalyPleasure asset

"Agire senza indugi, ma con cautela” Festina lente (Attr. all’Imperatore Augusto)

Sharon Hecker è nata a Los Angeles, cresciuta a Tel Aviv, e vive a Milano. Arrivata in Italia a 21 anni, è rimasta per amore. E’ mamma di tre ragazzi dai 12 a 19 anni, e – ama dire – di un cucciolo di Pastore Tedesco. Il tempo libero per lei è una chimera.

È storica dell’arte, curatrice, e autrice, specializzata in arte italiana moderna e contemporanea. Si è laureata alla Yale University e ha conseguito il dottorato in Storia dell’Arte alla University of California a Berkeley.

Riconosciuta a livello internazionale come esperta di Medardo Rosso, è autrice di numerose monografie, saggi, cataloghi e studi scientifici sull’artista. Ha curato mostre a Harvard, alla Pulitzer Arts Foundation, e alla Galerie Thaddaeus Ropac a Londra. Ha insegnato Storia dell’Arte all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove è stata Direttore Accademico di IES Abroad.

Negli ultimi 30 anni, ha lavorato con istituzioni museali come la Peggy Guggenheim Collection di Venezia e alla Galleria Christian Stein di Milano. Nel 1990, è stata project coordinator per Jenny Holzer, artista selezionata per il Padiglione Americano alla Biennale di Venezia, premiata con il Leone d’Oro. Per il suo lavoro sull’arte italiana, Hecker ha vinto numerosi premi dalle Fondazioni Getty, Fulbright e Mellon.

Più recentemente, ha fondato The Hecker StandardTM, un approccio di best practices per condurre la due diligence sulle opere d’arte. Svolge conferenze e workshops, e fornisce consulenze sulla due diligence per l’arte a collezionisti privati, art lawyers, wealth managers, family offices, case d’aste e fiere.