Alessandro Mainardi

Avvocato
ItalyLegal & fiscal

“Gentiluomo con i gentiluomini, farabutto con i farabutti” (mio nonno)

Avvocato, 58 anni, tributarista, blogger, startupper.
Creatore del blog A Carte Scoperte, consulente di multinazionali tech come Microsoft e fashion come Woolrich, si occupa di questioni fiscali dal 1985 e non ha nessuna intenzione di smettere. Si muove senza difficoltà fra le tecniche della finanza, i segreti del wealth management e le aule della Cassazione.

Nel 2008 è stato chiamato da Orrick, Herringont & Suttclife a creare il tax practice italiano e in dieci anni ha messo in piedi partendo da zero il miglior team italiano di finance tax. In precedenza ha creato insieme ad alcuni colleghi uno studio legale che tuttora esiste e prima ancora è stato uno dei primi soci di un grande studioso del diritto tributario italiano.
Dopo essere stato socio di uno studio legale internazionale con oltre 1.000 avvocati, oggi è socio di uno studio legale italiano con due avvocati dove segue i clienti uno ad uno.

La sua formazione è cominciata a Pavia con il Collegio Ghislieri e l’Università degli Studi dove si è laureato con la lode ed è proseguita ad Amsterdam con l’IBFD, la prestigiosa scuola di diritto tributario internazionale. Quasi un anno trascorso in due diversi studi legali di New York lo convincono che l’Italia è il posto più bello dove vivere e lavorare. Nonostante tutto.
Proprio l’incontro con i temi del diritto internazionale lo portano a scrivere il primo manuale di diritto tributario comunitario, pubblicato da Cedam nel 1996.

Il business non lo vive solo come consulente, ma anche in prima persona. Ha partecipato al Comitato direttivo per i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino e al consiglio di amministrazione della Società Italiana per Azioni del Traforo del Monte Bianco, della Società Autostrada Asti – Cuneo, di Meliorbanca Valorizzazioni Immobiliari.
Ha una moglie e una figlia che lavorano più di lui. Nel tempo libero legge e fa tutto lo sport che l’età e il tempo gli consentono.