PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Fondi azionari sri: da record l’ultimo biennio

Fondi azionari sri: da record l’ultimo biennio

Salva
Salva
Condividi
Rita Annunziata
Rita Annunziata

03 Febbraio 2021
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Nel 2015 erano presenti 102 fondi, raddoppiati a 227 nel 2020. Nello stesso periodo il numero delle classi è salito da 327 a 877

  • Il 41% investe in titoli internazionali e il 34% nell’area Euro-Europa. Più contenuta la quota relativa ai paesi emergenti (13%)

Secondo gli ultimi dati dell’Atlante sri di EticaNews, nell’ultimo biennio sono stati lanciati 36 nuovi fondi azionari sri, per un totale di 275 nuove classi. Un trend in crescita fin dal 2015

Nel biennio 2019-2020 sono approdati sul mercato italiano 36 nuovi fondi azionari sri, per un totale di 275 nuove classi. Complessivamente, oggi si parla di 227 prodotti, pari al 38% del paniere di fondi socialmente responsabili e con un patrimonio complessivo di 65,5 miliardi di euro.

Secondo gli ultimi dati dell’Atlante sri di EticaNews risalenti al 31 dicembre 2020, infatti, negli ultimi cinque anni i fondi azionari sri sono raddoppiati, passando da 102 a 227 per un totale di 877 classi (contro le 327 del 2015). Solo nel biennio appena trascorso, come anticipato, sono stati lanciati 36 nuovi fondi e 275 nuove classi. In particolare, precisa la testata di Et.group, si tratta “sia di nuove strategie sia di fondi già esistenti che, nel corso del tempo, hanno modificato la politica di gestione per includere criteri sostenibili”.

Fondi azionari sri: da record l’ultimo biennio
Fonte: elaborazione EticaNews su database atlante.Sri e piattaforma MoneyMate (dati al 31 dicembre 2020)

Per quanto riguarda le aree geografiche d’investimento, il 41% dei fondi investe in titoli internazionali e il 34% nell’area Euro-Europa. Più contenuta la quota relativa ad altre aree geografiche, come i paesi emergenti (13%), gli Stati Uniti (6%) e il continente asiatico (6%). Le case di gestione che offrono almeno un fondo appartenente a questa categoria sono 74, capeggiate da Candriam con 16 fondi per oltre 50 classi, che investono in tutte le aree geografiche individuate nell’Atlante sri: Euro, Europa, Nord America, Asia Pacifico, paesi emergenti ed area globale. Seguono State street global advisors con 15 fondi e Bnp Paribas am con 13 fondi.

Patrimonio sri: 65,5 miliardi di euro

Complessivamente, tali prodotti riportano un patrimonio aggregato pari a 65,5 miliardi di euro (il 31% dell’intero patrimonio sri dei fondi dell’Atlante), in crescita di 14 miliardi rispetto alla fine del 2019. In termini di asset under management, la classifica vede al primo posto Vontobel con un patrimonio di sette miliardi di euro. Chiudono il podio Candriam con 6,7 miliardi al secondo posto e Oddo bhf am insieme a State street global advisors al terzo, rispettivamente con cinque miliardi di euro di masse in gestione.

Etf sri: a che punto siamo?

Nel 2020, inoltre, hanno debuttato su EtfPlus (il mercato regolamentato telematico di Piazza Affari interamente dedicato alla negoziazione in tempo reale degli strumenti che replicano l’andamento di indici e di singole materie prime: etf, etf strutturati, etf a gestione attiva ed etc/etn, ndr) 124 etf, di cui 66 a matrice socialmente responsabile (31 nel primo semestre e 35 nel secondo). Una crescita che conferma, anche in questo caso, l’andamento degli ultimi tre anni: nel 2017 si contavano 23 etf sri, saliti a 50 nel 2018, raddoppiati a 105 nel 2019 per poi toccare i 180 nel 2020.

Rita Annunziata
Rita Annunziata
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:SRI-Impact investingEsg