PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Secret Places: Modena

Secret Places: Modena

Salva
Salva
Condividi
Contributor
Contributor, Enrico Vaccari

07 Marzo 2019
Tempo di lettura: 5 min
Tempo di lettura: 5 min
Salva

Una colazione con un cliente, una cena speciale, oppure un luogo dove lavorare tranquillamente tra due appuntamenti. Ecco le migliori location di Modena

 

Foto in bianco e nero di Enrico VaccariEnrico Vaccari
53 anni, modenese, ha ricoperto in oltre 30 anni di carriera importanti incarichi di responsabilità in banche, SIM e SGR, maturando un’esperienza non comune in tutte le aree, dalla relazioni istituzionali e dei grandi clienti, alla costituzione e gestione delle linee internazionali in Italia e all’estero, fino al ruolo di responsabile di fondi comuni d’investimento e delle linee di gestione patrimoniale. È da diciotto anni tra le figure apicali del gruppo Consultinvest, dove oggi ricopre l’incarico strategico per lo sviluppo della clientela Private.

 

A business breakfast – Mon Cafè
“Maison o piccola caffetteria” è il luogo ideale per iniziare al meglio la giornata con un appuntamento di lavoro. Ambiente elegante e riservato, rende gradevole una business breakfast grazie a una vasta selezione di brioche appena sfornate, caffè, the pregiati, senza dimenticare la proposta di tapas in versione modenese. L’atmosfera calda mette a proprio agio gli astanti, e il dehors che si affaccia sulle strade del centro della città completa l’esperienza.

Mon Cafè

 

Un’ora da solo in un bel posto – Gran deposito Aceto Balsamico Giuseppe Giusti
Se Modena è una tappa lavorativa, non si può ripartire senza aver vissuto un’esperienza straordinaria come degustare le diverse varietà di aceto. Poco fuori Modena, all’interno di un casolare circondato dal verde, da più di quattrocento anni è custodito il segreto dell’aceto balsamico. Qui si ha l’occasione di conoscere la storia delle varietà di aceto, la cultura del territorio attraverso il museo e visitare le cantine con le grandi botti in cui viene lasciato invecchiare l’oro modenese. Un modo gustoso per dimenticare le incombenze lavorative e passare qualche ora assaggiando uno dei prodotti tipici di quella che è stata riconosciuta come la “Food Valley italiana”.

 

Un lunch con un cliente formale – Trattoria Bianca
Un vecchio casale restaurato a pochi passi dal centro storico, incastonato in uno splendido giardino. La cura dei dettagli unita all’atmosfera calda e rilassata trasmette un clima famigliare. Un eccellente punto di incontro per un pranzo formale o per conoscere meglio un cliente. I piatti della tradizione modenese, dal bollito allo gnocco fritto, dai tortellini agli arrosti, permettono di rompere il ghiaccio e di passare un piacevole pranzo di lavoro.

Trattoria bianca

 

Un lunch “relax” – Osteria Ruggera
Un angolo di Sicilia a Modena, un locale intimo ma accogliente in pieno centro storico dove vivere il delizioso incontro di sapori modenesi e siciliani. E’ questa la ricetta ideale per accompagnare quattro chiacchiere informali in una location dall’atmosfera familiare ed esclusiva al tempo stesso, pensata proprio per far sentire ogni ospite come fosse a casa sua. L’accostamento degli antipasti misti siciliani e delle orecchiette alla norma ai tortellini e alla gramigna modenese…un giusto fusion che porta a Modena il profumo del mare della Sicilia.

 

Un aperitivo trendy – Caffetteria Giusti
Basterebbe la cornice architettonica per rendere incredibile un aperitivo o un veloce brunch. E invece, oltre all’affaccio sui portici di Piazza Roma e alla vista del Palazzo Ducale che ospita la famosa Accademia militare, con la professionalità dello staff e gli ottimi vini e aperitivi, la storica Caffetteria Giusti è il miglior posto dove rifugiarsi usciti dall’ufficio. E se si volesse prolungare il piacevole clima gioviale, si potrebbe anche restare a cena per gustare autentiche prelibatezze locali e internazionali.

Caffetteria Giusti

 

Un locale per incontri informali – Al Caminetto da Dino
Appena fuori città, immerso nel verde della campagna modenese, con una selezione di piatti raffinati e il crepitio del fuoco nel caminetto che dà il nome al ristorante, è il luogo adatto per consumare una cena riservata sotto l’amabile regia dei proprietari. L’ampio spazio tra i tavoli consente di gustare i piatti della cucina tradizionale con la giusta tranquillità, ma anche di pianificare strategie lavorative in totale agio, magari degustando un buon vino.

Al Caminetto Da Dino

 

Una cena per incuriosire – Hosteria Giusti
Un’antica salumeria ristrutturata e trasformata in esclusivo ristorante con quattro tavoli e una lista d’attesa per prenotare una serata all’insegna della scoperta dei sapori gastronomici modenesi. Le sale sono impregnate della storia di quella che può vantare il titolo di Salumeria più antica d’Europa. I piatti tipici come lo gnocco fritto con i salumi, l’insalata di cappone in agrodolce con l’aceto balsamico tradizionale di Modena o le frittelle di minestrone, conquistano anche chi si trova in città per pochi giorni.

Hosteria Giusti

 

Una cena gourmet – Cucina del Museo
Tradizione e fantasia per incuriosire e attrarre chi non lo conosce. E’ questa la ricetta di Alberto e Paola, i titolari del ristorante, che riescono a trasmettere l’amore per il loro lavoro grazie a un’atmosfera calda e intima e sei raffinati tavoli rotondi con tovaglie di fiandra. La stagionalità del menù e l’uso di materie prime provenienti prevalentemente dal territorio rendono indimenticabile una cena nel centro storico della città.

Cucina del Museo

 

L’ultimo “posto” alla moda – Ristorante Selmi
Sembra incredibile, ma anche nel centro storico di Modena si può gustare dell’ottimo pesce fresco, come se si fosse seduti in un ristorante in riva al mare. Nelle vicinanze del Duomo e della Ghirlandina, si può gustare un pranzo o una cena a partire dagli ottimi antipasti di tartare di tonno e carpacci di pesce, proseguendo con piatti a base di gamberi, vongole e calamari….un’accoglienza modenese in salsa marina!

Ristorante Selmi

 

The place to be and seen – Osteria Francescana
Il miglior ristorante al mondo si trova a Modena…e non è un modo di dire! L’Osteria Francescana di Massimo Bottura per la seconda volta è in testa alla classifica di “The World’s 50 Best Restaurants” del mensile britannico Restaurant. Il primato vale ancora di più se si pensa che è stato assegnato attraverso un sondaggio svolto tra i principali chef, ristoratori, cultori e critici culinari a livello globale. L’ambiente elegante e minimalista fa risaltare ancora di più le portate, che sono una vera e proprio narrazione emozionale dove vivere una delle esperienze culinarie più raffinate al mondo, anche formativa, come in un museo del gusto.

Contributor
Contributor , Enrico Vaccari
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo.

WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Secret place
ALTRI ARTICOLI SU "Secret place"