PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Swatch batte Rolex? Ecco la favolosa plastica da collezione

Swatch batte Rolex? Ecco la favolosa plastica da collezione

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

18 Ottobre 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Gli ambiti pezzi da collezione saranno 200, mai indossati e rigorosamente nella loro scatola originale

  • La maggior parte dei pezzi esposti risale agli anni d’oro degli Swatch, i decenni 1980 – 1990, incluso l’iconico Grand Prix

  • Non è però la prima volta che un colosso delle aste internazionali del lusso si accorge del marchio che rilaciò al mondo l’orologeria svizzera, democratizzandola

La macchina del tempo della creatività questa volta torna al 1983, anno di fondazione della casa che rilanciò l’orologeria svizzera. Una caleidoscopica collezione di Swatch vintage intonsi sarà infatti protagonista di un’esposizione-mercato a Londra, un tesoro arcobaleno tutto da (ri)scoprire grazie a Phillips Watches

Phillips, leader mondiale indiscussa per le aste degli orologi di alta gamma (Rolex e Patek Philippe su tutti, con qualche concessione agli Omega), non smette di stupire. E, in attesa di Marlon Brando, propone una coloratissima vendita privata autunnale di Swatch in quel di Londra. La “Phillips Perpetual” di fine ottobre esporrà infatti una delle più belle e curate collezioni Swatch di sempre.

Swatch da collezione: vintage e vergini

Swatch, The All It Takes Is The Will To Do It Exhibition, questo il nome della mostra mercato, si terrà presso il “Perpetual showroom” al 30 di Berkeley Square. Gli ambiti pezzi da collezione saranno 200, mai indossati e rigorosamente nella loro scatola originale. Fra i pezzi più ambiti figura senz’altro il Tresor Magique Platinum Automatic, oltre a varie edizioni limitate come Magic Spell e C-Monsta on the Beach. Vi sono poi pezzi di Tachibana, Kurosawa e Troxler, con incursioni da parte del mondo della moda (Vivienne Westwood).

La maggior parte dei pezzi esposti risale agli anni d’oro degli Swatch, i decenni 1980 – 1990, incluso l’iconico Grand Prix da 37mm e il 34mm X-rated.

“Fin dai sette anni ho subito il fascino degli Swatch, desiderando di iniziare a collezionarli. Oggi, Phillips Perpetual è lieta di esporre ad una nuova generazione di collezionisti entusiasti il design innovativo e lungimirante di Swatch sotto la guida brillante di Nicolas George Hayek [il fondatore di Swatch nel 1983, ndr]”. A parlare è James Marks, specialista internazionale e direttore di Phillips Watches.

Dalla collezione di Marlyse Schmid e Bernard Muller, designer Swatch. Courtesy Sotheby's

La democrazia arcobaleno degli Swatch

Per onor di cronaca, una favolosa asta di memorabilia Swatch si era già tenuta nel 2015 a Ginevra grazie a Sotheby’s. In quell’occasione, fu messa in vendita la collezione di Marlyse Schmid e Bernard Muller, designer del team originale che creò questi oggetti del desiderio. Si trattava di oltre 1000 orologi, inclusi 380 rarissimi prototipi, più schizzi originali e disegni. Il tesoro plastico cartaceo incassò un milione e 300 mila dollari. Ne facevano parte anche le ambitissime serie “Swatch Art Special” create in collaborazione con Kiki Picasso e Keith Haring. Non c’è motivo perché un orologio in pura plastica non possa diventare un bramato pezzo da collezione. Anche Sotheby’s è concorde, dichiarando all’epoca che “Swatch ha completamente trasformato una delicata situazione di mercato per l’intera industria dell’orologeria svizzera, democratizzando gli orologi svizzeri”.

La vendita alternativa Swatch, The All It Takes Is The Will To Do It Exhibition coincide con la visione in anteprima londinese (25 – 28 ottobre 2019) degli orologi più importanti che saranno poi battuti nelle aste di novembre a Ginevra e ad Hong Kong, e in quella di dicembre a New York.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
caporedattore
Condividi l'articolo
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.
ALTRI ARTICOLI SU "Orologi d’epoca"
ALTRI ARTICOLI SU "Phillips"
ALTRI ARTICOLI SU "Eventi"