PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Venture capital Usa: un 2020 a suon di record

Venture capital Usa: un 2020 a suon di record

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

18 Gennaio 2021
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Nel 2020, il valore complessivo degli investimenti di venture capital negli Stati Uniti ha superato quota 150 miliardi di dollari per la prima volta nella storia

  • Numeri da record anche sul fronte delle exit (290,1 miliardi di dollari) e della raccolta da parte dei VC (pari a 73,6 miliardi di dollari)

Dai deal alle exit. I numeri da record del venture capital americano dimostrano la resilienza del settore alla crisi pandemica

Un record dopo l’altro per il venture capital a stelle e strisce nell’anno della pandemia. Nonostante la crisi di Covid-19, l’industria ha segnato nuovi massimi su diversi fronti. A svelarlo è il PitchBook-Nvca Venture Monitor, ricerca realizzata in collaborazione con Silicon Valley Bank e Velocity Global che tira le somme sull’andamento del VC americano nell’anno appena trascorso.

Stando al report, nel 2020, nonostante un calo stimato nel numero di deal rispetto all’anno precedente (12.254 contro i 12.285 del 2019) il valore complessivo delle operazioni si è attestato a 156,2 miliardi di dollari, superando per la prima volta nella storia la soglia dei 150 miliardi. Interessante notare come le aziende late stage abbiano contribuito per circa un terzo (28,8%) del numero di deal e circa due terzi (66,7%) del valore totale, registrando a loro volta livelli mai raggiunti prima. Al contrario, gli investimenti seed e i primi finanziamenti hanno subito un calo. Questo, a detta della ricerca, potrebbe derivare in parte dal fatto che gli investitori si siano concentrati principalmente sul portafoglio esistente. A segnare nuovi record (sia per numero di deal che per valore) sono stati anche i mega-deal, con 321 operazioni (di cui 265 hanno riguardato aziende late stage), per un totale di 70,9 miliardi di dollari. Ma non è finita qui. Anche la raccolta dei VC (pari a 73,6 miliardi di dollari) e il valore delle exit (290,1 miliardi di dollari) hanno toccato nuovi massimi.

“Sulla scia di diversi anni caratterizzati da alti livelli di raccolta, il settore del venture capital (americano, ndr) inizierà il 2021 con 152 miliardi di dollari di dry powder (il capitale impegnato ma non ancora utilizzato dai fondi di venture capital, ndr)” ha evidenziato la ricerca, precisando che “sebbene l’incertezza permanga nel nuovo anno, questa ingente somma mette il settore in una posizione forte per iniettare adeguati livelli di capitale in startup promettenti”

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Venture & Private EquityImprese