PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Kpmg, nel terzo trimestre brilla il venture capital europeo

10 Ottobre 2019 · Francesca Conti · 3 min

  • In Europa gli investimenti in venture capital tra luglio e settembre hanno raccolto 9,79 miliardi di dollari

  • Gli Stati Uniti continuano a guidare la classifica mondiale: nel terzo trimestre sono stati raccolti 28,19 miliardi attraverso 2.265 operazioni

  • La Germania ha stabilito un nuovo record trimestrale attirando 2,29 miliardi di dollari

Secondo l’ultimo report di Kpmg Enterprise il venture capital globale ha raccolto oltre 58,71 miliardi di dollari nel terzo trimestre. E il risultato europeo – a un trimestre di distanza dalla fine del 2019 – ha già superato l’andamento dell’intero 2018

Oltre 58,71 miliardi di dollari raccolti attraverso 4.154 operazioni. Questi i numeri del venture capital contenuti nell’ultima edizione del report Venture Pulse di Kpmg Enterprise, dedicata al terzo trimestre 2019. Anche se l’andamento globale è in calo rispetto al secondo semestre, si registra un forte aumento rispetto ai numeri del 2018.

Negli investimenti in venture capital, gli Stati Uniti continuano a essere i numeri uno. Sono stati infatti 28,19 i miliardi raccolti attraverso 2.265 operazioni. Contemporaneamente in Asia gli investimenti sono scesi a 14,92 miliardi di dollari durante il terzo trimestre evidenziando la particolare delicatezza del mercato asiatico quest’anno, in particolare rispetto ai risultati del 2018.

L’Europa – nonostante un significativo aumento dell’incertezza politica ed economica – ha messo a segno un trimestre da record. Gli investimenti in venture capital tra luglio e settembre nel Vecchio Continente hanno raccolto 9,79 miliardi di dollari. Un risultato che ha spinto gli investimenti annuali alla cifra record di 28,76 miliardi, con ancora un trimestre da chiudere.

Investimenti europei al top

Alla fine del terzo trimestre 2019 gli investimenti europei in venture capital hanno già superato il capitale investito durante tutto il 2018. Un risultato – quello della raccolta di quasi 9,8 miliardi di dollari – che ha eclissato il record trimestrale stabilito tra aprile e giugno dell’anno in corso.

Nonostante le incertezze relative a Brexit restino rilevanti e la data del 31 ottobre sia sempre più vicina, gli investimenti in venture capital del Regno Unito hanno messo ha segno il terzo trimestre più alto mai registrato, con 2,99 miliardi di dollari raccolti. Il trimestre ha tuttavia visto anche un calo del numero di operazioni, che a quota 245

Nonostante l’imminente scadenza Brexit del 31 ottobre 2019, gli investimenti VC nel Regno Unitorappresentavano il suo terzo trimestre di investimento più alto mai con 2,99 miliardi di dollari. Ciò nonostante un calo del numero di transazioni di VC a 245, il volume di transazioni più basso nel Regno Unito dal terzo trimestre del 2012.

La Germania ha stabilito un nuovo record trimestrale attirando 2,29 miliardi di dollari. L’operazione più significativa è stata quella di  FlixMobility per 564 milioni di dollari. Nel mercato Ue si distinguono le operazioni di venture capital registrate in Svezia (Klarna, 460 milioni di dollari), Belgio (Drylock Technologies, 167 milioni di dollari), Israele (Monday.com, 150 milioni di dollari) e Svizzera (Acronis, 147 milioni di dollari).

VC cybersicurezza, nuovi massimi entro fine 2019

Alla fine del terzo trimestre del settore hanno raggiunto 5,8 miliardi di dollari, un valore non molto lontano dal record di 6,4 miliardi di dollari stabilito nel 2018. Vista la crescente attenzione verso l’innovazione tecnologica nei settori in tutte le regioni del mondo – e la rapida evoluzione dei rischi legati alla cyber security, probabilmente gli investimenti in questo settore sono destinati ad aumentare.

Francesca Conti
Francesca Conti
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: