PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Portafogli prudenti: flessibilità, oltre le mode del momento

Portafogli prudenti: flessibilità, oltre le mode del momento

Salva
Salva
Condividi
Gloria Grigolon
Gloria Grigolon

18 Novembre 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva

Un investitore prudente necessita di una soluzione ‘core’, la cui flessibilità permetta di adattarsi ai diversi scenari di mercato, senza servirsi di scorciatoie figlie delle mode del momento

A seguito dell’escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e delle crescenti sfide economiche legate in primis al calo delle prospettive di medio termine, le preoccupazioni degli investitori azionari ed obbligazionari sono tornate all’ordine del giorno. In un contesto di mercato più sfidante, si rende necessaria una crescente flessibilità operativa, che si traduce in un costante bilanciamento di portafoglio tra ricerca del rendimento e gestione del rischio. Quale strategia è bene adottare in uno scenario tanto ricco di incognite quanto di opportunità?

Portafogli prudenti: come bilanciare rendimenti e rischi

Come spiegato da Arnoldo Valsangiacomo e Luca Pesarini, fondatori di Ethenea e Lead Portfolio Manager di Ethna-AKTIV, “oggi come nel 2002, quando abbiamo avuto l’intuizione di creare un fondo con cui gestire il patrimonio familiare, lo sfidante contesto di mercato esige un costante bilanciamento tra ricerca del rendimento e gestione del rischio. Un investitore prudente necessita di una soluzione ‘core’, la cui flessibilità permetta di adattarsi ai diversi scenari di mercato senza servirsi di scorciatoie figlie di mode del momento”.

Grazie una gestione attiva e flessibile e alla strategia multi-asset “possiamo trasformare ogni contesto di mercato in un’opportunità di rendimento, senza sacrificare la gestione della volatilità. Questo” hanno aggiunto gli esperti, “unitamente alla gestione attiva del rischio, assicura la salvaguardia del capitale ed il raggiungimento di rendimenti stabili nel lungo periodo”.

Beneficiando inoltre dell’indipendenza da un benchmark, hanno proseguito Valsangiacomo e Pesarini “abbiamo la flessibilità e il necessario grado di libertà per analizzare ogni opportunità in termini di rapporto rischio/rendimento, investendo solamente quando diventa interessante su base relative e assoluta.

Una soluzione multi-asset: Ethna-AKTIV

“Ethna-AKTIV è una soluzione d’investimento ‘core’. Attraverso l’utilizzo di derivati molto liquidi per gestire i rischi azionari, di duration, spread e cambio su base overlay, siamo in grado di adeguare rapidamente l’allocazione delle diverse asset class in risposta ai cambiamenti delle condizioni di mercato”.

Il portafoglio puòinvestire in modo flessibile e dinamico sui mercati sviluppati (Ocse), con una ripartizione tra obbligazioni (da 0 al 100%), azioni (fino a un massimo del 49%), mercato monetario, valute e materie prime (principalmente oro e petrolio). La volatilità del fondo non può superare il 6% annuo, al fine di perseguire la salvaguardia del patrimonio investito.

In un contesto economico come quello attuale, caratterizzato da una grande incertezza e da fattori di mercato contrastanti, “Ethna-AKTIV è la risposta per l’investitore che vuole dotarsi di uno strumento capace di cogliere le opportunità del mercato senza perdere di vista l’obiettivo della salvaguardia del capitale, grazie alla flessibilità e alla gestione prudente che ne costituiscono il Dna”.

“Pensando all’attuale situazione economica” ha argomentato Michael Blümke, Senior Portfolio Manager di Ethenea “se da un lato essa pone delle sfide importanti che andranno affrontate, dall’altro è forse eccessivo usare toni troppo drammatici”. Le questioni principali che potrebbero mettere a repentaglio il lungo mercato toro che stiamo vivendo sono l’incertezza commerciale, le elezioni negli Stati Uniti, le tensioni geopolitiche (tra cui Brexit, Iran, Corea del Nord e Turchia) e, di conseguenza, il rischio di una recessione globale. “Detto questo”, ha proseguito Michael Blümke, “prevediamo che l’attuale atteggiamento accomodante delle banche centrali attenuerà la contrattura economica. Di conseguenza, il contesto è destinato verosimilmente a stabilizzarsi, quanto meno per i primi trimestri del prossimo anno”.

Quali sono, dunque, i trend principali e cosa significa questo per Ethna-AKTIV? Secondo l’esperto di Ethenea “dal momento che prevediamo una convergenza dei tassi d’interesse globali a livelli inferiori di quelli attuali, preferiamo continuare ad avere duration nel portafoglio“.

“Ci aspettiamo inoltre valutazioni azionarie più elevate (dato che l’equity rimarrà la sola asset class con rendimenti interessanti): abbiamo incrementato la nostra allocazione azionaria, sempre preferendo strumenti liquidi come i futures su indici allo stock picking. Una strategia che ci permette maggiore opportunismo sul beta di mercato e che ci consente di ridurre il rischio rapidamente, in caso di cambio radicale di scenario. Continueremo inoltre ad investire, oltre che nell’oro, anche in dollari statunitensi e in franchi svizzeri, poiché ci aspettiamo che le valute rifugio supereranno l’euro.”

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Risparmio GestitoEthenea