PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

I mercati azionari incoronano i fondi nell’anno pandemico

I mercati azionari incoronano i fondi nell’anno pandemico

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

09 Febbraio 2021
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • A dicembre, i fondi azionari globali Large-cap blend hanno visto i maggiori flussi in entrata a livello di categorie Morningstar, raccogliendo più di 12,5 miliardi di euro

  • Il 2020 stato un anno da dimenticare per i fondi alternativi multistrategy, che hanno subito deflussi considerevoli. In cima al podio della gestione attiva a dicembre si colloca BlackRock

I fondi azionari hanno raggiunto in Europa un nuovo record storico grazie alle performance dei mercati. Lo rileva Morningstar

L’ultimo report di Morningstar sancisce il successo dei fondi azionari nel 2020. Grazie a una straordinaria ripresa del mercato e a un ritorno degli acquisti ad aprile, gli asset in gestione hanno toccato livelli record nel 2020. A dicembre, i fondi azionari globali Large-cap blend hanno visto i maggiori flussi in entrata a livello di categorie Morningstar, raccogliendo più di 12,5 miliardi di euro. Nel 2020, le categorie azionari global growth e azionari tecnologici sono state le preferite.

Il 2020 stato un anno da dimenticare per i fondi alternativi multistrategy, che hanno subito deflussi considerevoli. In cima al podio della gestione attiva a dicembre si colloca BlackRock. Invece InvescoFranklin Templeton e M&G hanno subito deflussi a due cifre (in miliardi di euro) nel 2020. Sul fronte degli strumenti passivi, nel 2020 iShares ha superato i suoi concorrenti, mentre State Street e Pictet hanno subito pesanti effetti dalle redemption. Grazie al rally azionario nel quarto trimestre e ai forti afflussi di dicembre, il fondo pensione svedese AP7 Aktiefond ha riconquistato il titolo di più grande d’Europa a spese di Pimco GIS Income Fund.

fondi azionari anno pandemico
Fonte: Morningstar

«Era evidente ben prima della chiusura dell’anno che il 2020 sarebbe stato positivo per l’industria europea dei fondi e per gli investitori», commenta Ali Masarwah, Director, EMEA Editorial Research. «Non era però ancora chiaro in che misura lo sarebbe stato. I dati di Morningstar sui flussi europei rivelano ora che il 2020 è stato un periodo spettacolare, anche dopo che il settore dei fondi era stato travolto dal gigantesco crollo del mercato del primo trimestre e da enormi riscatti. Grazie a un incredibile rimbalzo delle borse e a un ritorno dell’interesse nei fondi iniziato ad aprile, gli asset hanno toccato livelli record nel 2020».

fondi azionari anno
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo