PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Mediobanca, un nuovo fondo per gli investimenti illiquidi

Mediobanca, un nuovo fondo per gli investimenti illiquidi

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

09 Ottobre 2018
Tempo di lettura: 5 min
Tempo di lettura: 5 min
Salva
  • Il fondo è stato sviluppato dalla statunitense Russell Investments

  • Lo strumento sarà distribuito dal 2 novembre 2018 al 31 gennaio 2019

Mediobanca Private Markets Fund I permetterà anche ad investitori privati di accedere ad asset class tipiche della clientela istituzionale, come private equity, private debt, real assets e venture capital

Un nuovo fondo si aggiunge all’offerta per la clientela private di Mediobanca Private Banking. Si tratta di Mediobanca Private Markets Fund I, lo strumento che punta sugli investimenti illiquidi. Il fondo, sviluppato dalla statunitense Russell Investments e distribuito in esclusiva da Mediobanca Private Banking dal prossimo 2 novembre 2018 al 31 gennaio 2019, permetterà anche ad investitori privati di accedere ad asset class tipiche della clientela istituzionale, come private equity, private debt, real assets e venture capital, attraverso una ampia diversificazione in termini di strategie e geografie.

L’asset manager di Seattle, advisor globale di clienti istituzionali e leader globale nel processo di selezione dei manager negli alternativi, sarà il gestore operativo del fondo. Mediobanca Private Markets Fund I rappresenta un unicum in Italia dove ancora, a differenza di altri mercati come quello statunitense, gli investimenti in strumenti illiquidi sono sottodimensionati. Nessun operatore, spiega la società, era infatti riuscito fino ad oggi a costruire una soluzione integrata e diversificata su asset class illiquide destinata non più solo alla clientela istituzionale, ma anche a quella private.

“In un mercato mediamente più maturo, come quello del private banking, la cultura dei degli investimenti illiquidi tipica dei family offices o della clientela istituzionale si sta sempre più affermando, anche in risposta alla ricerca di un rendimento atteso superiore rispetto a quello consentito dalle asset class tradizionali”, ha commentato Angelo Viganò, Mediobanca private banking head. “Soprattutto per gli investitori con progetti di lungo termine, la liquidità non è più così importante poiché spesso pone un freno al rendimento, da qui la necessità di ricorrere a soluzioni illiquide”, ha continuato il manager.

“L’alleanza con Russell Investments, arrivata dopo una lunga selezione di controparti primarie del private equity e private markets a livello internazionale, consente a Mediobanca Private Banking di offrire ai propri clienti uno strumento fortemente innovativo per le loro strategie d’investimento “, ha sottolineato invece Theo Delia-Russell, deputy head di Mediobanca Private Banking e Head of Products&Services. “Crediamo, infatti – ha proseguito Delia-Russel -, che una quota di investimento nei ‘mercati privati’ aggiunga valore e diversificazione a portafogli complessi in un contesto globale volatile come quello attuale”.

Mediobanca Private Banking è la divisione di Mediobanca a servizio della clientela High Net Worth Individual (Hnwi). Nata dall’incorporazione di Banca Esperia dopo l’acquisizione dell’aprile 2017, la nuova divisione rappresenta un tassello strategico del piano industriale 2016-19 che prevede lo sviluppo prioritario del wealth management e dei servizi di gestione del risparmio di fascia alta, come leva per la crescita nelle attività bancarie altamente specializzate. Mediobanca Private Banking in qualità di private & investment bank italiana si rivolge a imprenditori, sviluppando costantemente sinergie con la divisione Corporate & Investment Banking di gruppo, grazie all’expertise in ambito di M&A Advisory, Debt ed Equity Capital Market di Mediobanca.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Risparmio Gestito Mediobanca