PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Il goal setting dei millennials punta ai viaggi

Il goal setting dei millennials punta ai viaggi

Salva
Salva
Condividi
Livia Caivano
Livia Caivano

14 Settembre 2020
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Gli individui risparmiano di più per obiettivi di importo maggiore, da raggiungere in un orizzonte temporale più breve

  • Nella generazione millennials questi obiettivi sono nel 37% dei casi legati a viaggi e progetti personali

  • La natura dell’obiettivo non ha un impatto significativo sul tasso di risparmio

Nella realizzazione dei propri obiettivi di risparmio, chi riesce a metterli nero su bianco ha più successo sul lungo termine. Per cosa risparmiano gli under40 italiani? Molto per i viaggi, poco per l’istruzione

Chi risparmia con obiettivi personali chiari ha una propensione al risparmio quasi raddoppiata rispetto a chi invece che non li identifica chiaramente. Nel caso della generazione dei nati dopo il 1981 il goal è spesso legato a un’esperienza e meno alla pianificazione.

“Abbiamo analizzato in che modo l’allocazione dei portafogli rispecchiasse gli obiettivi di investimento dei nostri clienti”, ha spiegato a We Wealth Giuseppe Codazzi, data scientist di Gimme5. È importante per noi spostare il focus dagli strumenti finanziari agli obiettivi di risparmio, per capire quali strategie funzionano meglio di altre. Con l’educazione finanziaria, poi, cerchiamo di creare una base che permetta agli investitori di scegliere il prodotto  più adatto alle loro esigenze”.

Una buona pianificazione finanziaria e la costanza nel risparmio sono strumenti essenziali infatti per realizzare piccoli e grandi progetti, ma cosa incentiva il singolo a risparmiare? Uno studio dal nome “There’s an App for That: Goal-Setting and Saving in the FinTech Era”, condotto dalla University of Melbourne e Georgetown University, in collaborazione con Gimme5, il goal setting incrementa la propensione e l’effettivo tasso di risparmio. L’indagine, condotta in forma anonima su 47.643 clienti Gimme5, stabilisce che la definizione di obiettivi rappresenta una reale spinta all’azione e che strumenti digitali con funzionalità specifiche possano aiutare l’individuo nel suo proposito.

Millennials

Dal report in questione, Gimme5 ha estratto per We Wealth i dettagli relativi agli obiettivi dei clienti under40: il 73% di loro risparmia prefissandosi, in effetti, un obiettivo. La loro predisposizione al rischio nella scelta del fondo non è né aggressiva (25%) né prudente (22%) – dall’analisi risulta piuttosto che nel 53% dei casi si colloca a un livello intermedio, che sull’app Gimme5 è chiamato  dinamico. Per quanto riguarda invece la tipologia di obiettivo da impostare, nel 26% dei casi, i millennials che usufruiscono della piattaforma Gimme5 scelgono  un viaggio – dall’altra parte dello specchio i baby boomers scelgono questa direzione nel 22,6% dei casi. Nell’11,6% dei casi risparmiano invece per progetti per loro stessi e solo nel 6,5% delle volte per l’acquisto di auto o moto.  Agli ultimi posti di questa classifica, il matrimonio – impostato come obiettivo solo nel 2% dei casi – e l’educazione, ferma all’1,5%.

Livia Caivano
Livia Caivano
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Risparmio GestitoMillennials