PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Eurizon prima per raccolta netta a dicembre

25 Gennaio 2019 · Teresa Scarale · 2 min

  • Eurizon si piazza al primo posto grazie a fondi aperti, su di 437 milioni di euro, e gestioni di portafoglio istituzionali, in aumento di 317,3 milioni di euro

  • Da inizio 2018 le sottoscrizioni nette dei fondi aperti ammontano a 71 milioni di euro. I più amati sono i bilanciati

Il 2018 del risparmio gestito riesce a terminare in territorio positivo, nonostante gli scossoni autunnali. Prima della classe a dicembre è stata Eurizon, grazie a fondi aperti e gestioni di portafoglio istituzionali

Medaglia ad Eurizon

Eurizon risulta prima quanto a raccolta netta dei risparmi nello scorso mese di dicembre 2018, con 555 milioni e 200mila euro. Un risultato decisamente positivo per la società del gruppo Intesa Sanpaolo, tenendo conto degli andamenti burrascosi dei mercati del risparmio soprattutto negli ultimi mesi dell’anno. Eurizon si piazza al primo posto grazie a fondi aperti, su di 437 milioni di euro e gestioni di portafoglio istituzionali, in aumento di 317,3 milioni di euro.

Il 2018 termina in territorio positivo ma…

Sulla base dei dati preliminari diffusi da Assogestioni, il 2018 termina +7,3 miliardi di euro di raccolta netta. Dicembre chiude però in flessione di un miliardo e mezzo di euro, in un anno caratterizzato dalle condizioni di incertezza sui mercati. Il patrimonio gestito dall’industria è oggi pari a 2.002 miliardi di euro. Si tratta di un numero quasi equamente ripartito tra le gestioni collettive, pari a 1.006 miliardi e le gestioni di portafoglio, pari a 996 miliardi.

I più amati restano i bilanciati

Da inizio 2018 le sottoscrizioni nette dei fondi aperti ammontano a 71 milioni di euro. Queste interessano principalmente i prodotti bilanciati che salgono di quasi dieci miliardi (9,9), i flessibili, su di 8,6 miliardi, gli azionari, che aumentano di 4,1 miliardi, ed infine i monetari, che si difendono con due miliardi e duecento milioni di euro.

La dichiarazione di Massimo Mazzini, responsabile marketing e sviluppo commerciale di Eurizon

In un anno di difficoltà su quasi tutti i mercati finanziari, che ha causato un rallentamento nei ritmi di crescita dell’industria, Eurizon chiude dicembre con una raccolta mensile positiva. A dimostrazione dell’efficace collaborazione che stiamo portando avanti con i nostri collocatori. Da Intesa Sanpaolo alle altre reti di distributori e consulenti finanziari, nonché con la nostra clientela istituzionale”.

Fonte Assogestioni
Teresa Scarale
Teresa Scarale
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: