PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Banca Mondiale, al via un bond per lo sviluppo sostenibile

Banca Mondiale, al via un bond per lo sviluppo sostenibile

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

28 Febbraio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Il nuovo bond è denominato in rupia indonesiana e la soglia minima di investimento corrisponde a 15 milioni di rupie

  • Le obbligazioni corrispondono una cedola lorda al tasso fisso annuale del 6,25% dal primo anno e fino alla scadenza, che avverrà a febbraio 2022

  • Dal 2015 l’istituzione ha raccolto l’equivalente di oltre 555 milioni di dollari da parte degli investitori in Italia attraverso Green Growth Bonds e obbligazioni per lo sviluppo sostenibile

La Banca Mondiale lancia un nuovo bond per lo sviluppo sostenibile. L’obbligazione, a tasso fisso della durata di tre anni è denominata in rupia indonesiana. I proventi saranno utilizzati per attività di sviluppo in linea con gli obiettivi della Banca Mondiale, diretti a eliminare la povertà e promuovere una prosperità condivisa

La Banca Mondiale lancia un nuovo bond per lo sviluppo sostenibile. La Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo ha infatti annunciato oggi l’emissione di una nuova obbligazione per lo sviluppo sostenibile a tasso fisso della durata di tre anni, denominata in rupia indonesiana. I proventi dell’obbligazione, spiega una nota, saranno utilizzati per attività di sviluppo in linea con gli obiettivi della Banca Mondiale, diretti a eliminare la povertà e promuovere una prosperità condivisa.

L’emissione di questa nuova obbligazione fa parte della strategia della Banca Mondiale volta ad aumentare la propria presenza nei mercati dei capitali italiani: dal 2015 l’istituzione ha raccolto l’equivalente di oltre 555 milioni di dollari da parte degli investitori in Italia attraverso Green Growth Bonds – green bond legati ad un indice azionario – e obbligazioni per lo sviluppo sostenibile, emesse in una gamma di valute del mercato emergente.

Dal 11 febbraio le obbligazioni sono quotate direttamente sull’EuroMot di Borsa Italiana, dove sono negoziate su base continuativa grazie alla liquidità fornita da Bnp Paribas in qualità di market maker. La soglia minima di investimento è di 15 milioni di rupie indonesiane. Le obbligazioni corrispondono una cedola lorda al tasso fisso annuale del 6,25% dal primo anno e fino alla scadenza, che avverrà a febbraio 2022. In tale data, la Banca Mondiale rimborserà agli investitori il 100% del valore nominale in rupie indonesiane. Per queste obbligazioni la Banca Mondiale ha collaborato con Bnp Paribas, in qualità di dealer e liquidity provider.

La Banca Mondiale

La Banca Mondiale è un’organizzazione internazionale fondata nel 1944 e membro originale del gruppo della Banca Mondiale. Opera come una cooperativa di 189 stati sovrani. Offre ai suoi stati membri finanziamenti, assistenza tecnica e servizi di coordinamento per favorire una crescita economica equa e sostenibile nelle loro economie nazionali e per aiutarli ad individuare le migliori soluzioni agli urgenti problemi di carattere economico e ambientale, a livello regionale e globale. La Banca Mondiale emette obbligazioni di sviluppo sostenibile nei mercati internazionali dei capitali da 70 anni per finanziare attività volte a creare un impatto positivo.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo