PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Ubp: il wealth management che viene dal Sol Levante

06 Novembre 2018 · Teresa Scarale · 3 min

  • Le opportunità per la clientela di fascia alta

  • Settori e benefici della Abenomics

  • Il Sole continuerà ad essere Levante

Nell’incerto scenario economico attuale ci sono alcune realtà solide che un wealth manager non può trascurare. E il Giappone è una di queste: parola di Cédric Le Berre, senior analyst and investment specialist di Union Bancaire Privée

Cédric Le Berre, senior analyst and investment specialist di Union Bancaire Privée, UBP

Giappone, un samurai affidabile per Ubp

Fra midterm, dazi, Europa in crisi e bizze dei listini, nella gestione dei grandi patrimoni conviene forse guardare anche a territori meno battuti. E il Giappone può essere uno di questi: paola di Cédric Le Berre, senior analyst and investment specialist di Union Bancaire Privée, Ubp. We Wealth lo ha intervistato in esclusiva, ecco cosa ci ha raccontato.

L’intervista

In un portafoglio ideale di un cliente Hnwi, che proporzione suggerite fra azioni e obbligazioni? Quali sono i rendimenti attesi?

Per dei portafogli bilanciati, consigliamo sempre di elaborare un’allocazione tra azioni e obbligazioni in linea con la tolleranza al rischio del cliente.

I titoli di stato giapponesi (Jgb) continuano ad essere meno attraenti rispetto ai titoli del tesoro Usa ma iniziano a sembrare un po’ più interessanti se paragonati a quelli di alcuni Paesi europei. Questo è ancor più vero in un contesto valutario finora piuttosto stabile rispetto al dollaro.

Le azioni giapponesi sono in ritardo rispetto a quelle americane ed europee nel mercato rialzista iniziato nel 2009. E inoltre continuano a scambiare a sconto in termini di valutazioni. Tuttavia, le società giapponesi stanno riportando solidi profitti mentre il mercato non riflette ancora pienamente questa tendenza. Questa anomalia è molto meno evidente nel caso di Stati Uniti ed Europa. Per queste ragioni, le azioni giapponesi restano molto attraenti e potrebbero avere un gran potenziale di recupero per raggiungere un livello più alto nei prossimi due anni.

Quali sono i settori che stanno maggiormente beneficiando delle riforme di Abe?

A nostro avviso l’Abenomics ha un ampio impatto sul mercato. Tra i settori che stanno beneficiando maggiormente delle riforme di Abe c’è la corporate governance, essendo il fulcro della riforma per le aziende giapponesi. Osserviamo anche che questo impatto è spesso maggiore nelle small/mid cap dal momento che l’effetto di diluzione è minore quando ad esempio sono adottate misure per migliorare il return on equity.

Anche i settori interni e finanziari stanno traendo beneficio dall’Abenomics mentre gli esportatori e i costruttori di automobili in particolare sono più sensibili al ciclo economico globale. Gli investitori devono continuare ad essere selettivi nel campo della tecnologia a causa della valutazione e del contesto in rapido cambiamento in cui le innovazioni possono emergere molto rapidamente. Uno dei parametri chiave per valutare come le riforme di Abe abbiano avuto un impatto sugli azionisti di minoranza è l’aumento dei dividendi e dei buyback.

Quanto tempo prevedete durerà il buon momento giapponese?

Rivolgendo la nostra attenzione al Giappone, le comunicazioni sugli utili nell’ultima metà del 2018 sembrano anticipare la notizia di un serie di solidi run-rate e di revisioni al rialzo da parte delle aziende giapponesi. Un altro evento significativo recente è stata la rielezione a settembre del Primo Ministro Abe, che è stata in linea con il consenso di mercato.

Notiamo anche possibili ramificazioni positive per le azioni giapponesi se il governo annuncerà un qualche tipo di politica economica volta a un aumento dell’imposta sui consumi prevista per il prossimo ottobre. La stabilità del governo e le riforme in corso per migliorare la corporate governance genereranno assieme benefici durevoli per i detentori di azioni giapponesi.

 

 

Teresa Scarale
Teresa Scarale
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.