PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Tassi Usa: attesa per audizione Powell al Congresso

Tassi Usa: attesa per audizione Powell al Congresso

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

10 Febbraio 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • I mercati attendono con trepidazione l’outlook di Jerome Powell sull’andamento dell’economia Usa e quindi sui futuri tassi. Anche alla luce del coronavirus

  • Gli analisti sembrano ottimisti per il dollaro e per l’economia americana in generale

Il Congresso Usa audirà il presidente della Fed Jerome Powell sullo stato di salute dell’economia americana, cercando di capire il futuro andamento dei tassi

Da Powell i mercati si attendono un focus sui potenziali rischi per l’outlook economico americano, in particolare quelli rappresentati dal coronavirus cinese.

Già venerdì 7 febbraio però, nel suo report semestrale la Fed aveva riconosciuto che “gli effetti del coronavirus cinese rappresentano un nuovo rischio per l’outlook economico americano”. Il governatore, secondo le attese degli investitori, dovrebbe per questo mantenere un atteggiamento da colomba, evitando cioè di alzare i tassi di interesse di riferimento. A completamento delle previsioni di Powell, giungeranno sul finire della settimana i nuovi dati macroeconomici Usa. In particolare, giovedì 13 febbraio saranno nota l’inflazione di gennaio, venerdì invece toccherà ai numeri di vendite al dettaglio e produzione industriale.

Oltre i tassi Usa e l’audizione di Powell al Congresso: il fattore Trump

Intanto c’è chi scommette sul dollaro. Il biglietto verde dovrebbe rimanere “forte per molto tempo”: lo sostiene Lee Hardman, analista di Mufg Bank. L’esperto scommette sulla tenuta della valuta americana per il suo ruolo di bene rifugio e per l’ottimismo di fondo sull’outlook dell’economia americana. Ottimismo dovuto, secondo l’analista, alla resilienza dell’economia Usa e all’aumento della probabilità di una rielezione di Donald Trump.

L’intervento di Powell arriva a pochi giorni di distanza dal Discorso sullo Stato dell’Unione del presidente degli Stati Uniti. Trump ha utilizzato l’intervento annuale in chiave elettorale, plaudendo ai risultati che la sua politica avrebbe ottenuto. “Stiamo andando avanti a un ritmo inimmaginabile fino a poco tempo fa e non torneremo mai indietro”.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
Condividi l'articolo
ALTRI ARTICOLI SU "Outlook e Previsioni"
ALTRI ARTICOLI SU "Dollaro"
ALTRI ARTICOLI SU "Obbligazionari Governativi"