PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Tassi di interesse emerging, le banche centrali tagliano

Tassi di interesse emerging, le banche centrali tagliano

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

19 Febbraio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • L’indice NN IP EM Monetary Policy Stance Indicator è in territorio positivo dal 14 gennaio. Ciò vuol dire che le banche centrali emerging stanno passando da politiche restrittive a neutrali oppure da politiche neutrali ad accomodanti

  • L’ultima “colomba” ad aver tagliato i tassi è la Banca Centrale Indiana

Le aspettative di inasprimento monetario a livello mondiale per il 2019 continuano ad essere disattese. E’ ora la volta delle banche centrali delle economie emergenti: giù i tassi

In questo 2019, le banche centrali delle economie emerging stanno allentando i tassi di interesse. A rivelarlo è l’indice NN IP EM Monetary Policy Stance Indicator, in territorio positivo dal 14 gennaio. L’indicatore si è attestato adesso a 0,78 su una scala che va da -3 a +3, dopo essere salito regolarmente da un minino di 1,30 a novembre.

I deflussi 2018 sono ormai alle spalle

Secondo gli analisti di NN IP, da novembre i flussi di capitale verso gli emergenti sono generalmente migliorati, diventando positivi a dicembre per poi raggiungere i 23 miliardi di dollari a gennaio. Tutt’altra storia rispetto allo scorso anno, in cui, tra aprile e ottobre i deflussi aggregati di capitale dai mercati emerging furono di 210 miliardi di dollari, riflettendo un drastico calo dell’interesse degli investitori verso l’asset class.

Il respiro dell’inflazione

Le politiche delle istituzioni finanziarie centrali dei mercati emerging sono dovute a un contesto di inflazione più favorevole. Il quale a sua volta è favorito dai flussi monetari, dal rafforzamento delle valute e dal calo del prezzo del petrolio.

Un cambiamento evidente nelle ultime settimane

Nelle ultime settimane, questo cambio di comportamento è stato evidente nella maggior parte dei paesi emergenti. L’indice di NN IP registra anche quegli spostamenti da politiche restrittive a neutrali. Rientrano in questa categoria oggi ad esempio anche il Sudafrica, la Turchia e il Messico. Altrove, gli analisti hanno osservato un rapido passaggio ad una vera e propria posizione accomodante, con tagli dei tassi. La maggior parte dei paesi asiatici rientra in questa categoria. L’ultima fra questi in ordine di tempo è l’India, che ha tagliato i tassi d’interesse

Teresa Scarale
Teresa Scarale
caporedattore
Condividi l'articolo
ALTRI ARTICOLI SU "Outlook e Previsioni"
ALTRI ARTICOLI SU "Nn Investment Partners"
ALTRI ARTICOLI SU "Obbligazionari Paesi Emergenti"