PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Swissquote: rally borse in esaurimento. Forse

Swissquote: rally borse in esaurimento. Forse

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

03 Maggio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Lo Standard and Poor’s 500 non è riuscito al momento a oltrepassare i 2940 punti

  • Stimolare la fase bullish dei mercati non fa parte degli scopi delle banche centrali, anche se, oggi, non si può negare la loro responsabilità in merito

Gli analisti di Swissquote temono non ci sia più margine di crescita ulteriore per gli indici azionari e ipotizzano che il rally delle borse sia in esaurimento

Fine corsa? Per Swissquote il rally delle borse non può continuare

Il rally delle borse potrebbe essere giunto alla fine, lo dicono gli analisti della svizzera Swissquote. Lo Standard and Poor’s 500 non è riuscito al momento a oltrepassare i 2940 punti. l’Eurostoxx 600 è “di nuovo sullo spartiacque a 395 punti”.

Dicono gli analisti che l’incertezza è palpabile e che la situazione ha preso questa piega proprio a seguito della riunione della Fed di due giorni fa. “Sarebbe semplicistico affermare che la Fed, scegliendo di rimanere ferma, abbia portato i mercati fuori strada. In realtà, quello che noi riteniamo è che sia stato Donald Trump ad aver deviato gli investitori chiedendo a gran voce una riduzione dei tassi quando lo scenario economico non giustificherebbe assolutamente una mossa di questo tipo”.

L’indugio delle banche centrali ha spinto i mercati

Stimolare la fase bullish dei mercati azionari non fa parte degli scopi delle banche centrali, anche se, nel contesto attuale, non si può negare la loro responsabilità nella creazione di questo mercato rialzista decennale.

Adesso, la Fed si trova nuovamente nella situazione di “wait and see” in cui potrebbe sostare per molti mesi. In tale situazione, “gli investitori non avrebbero altra scelta se non quella di ricominciare a monitorare i dati macro e micro, leggere le foglie del the e immaginarsi quali saranno le prossime mosse da parte di Powell”, affermano sarcasticamente Vincent Mivelaze Arnaud Masset, analisti diSwissquote.

Il versante valutario

Il dollaro prosegue la sua risalita anche dopo il recente sell-off, e gli analisti ritengono che la decisione attendista della Fed potrebbe dare una nuova spinta alle quotazioni della valuta statunitense, specialmente in uno scenario di crescita a rilento e di politica monetaria accomodante generalizzata come quello attuale.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
caporedattore
Condividi l'articolo
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.
ALTRI ARTICOLI SU "Outlook e Previsioni"
ALTRI ARTICOLI SU "Azionari Europa"
ALTRI ARTICOLI SU "Azionari America"