PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Quanto serve per entrare nell’1% dei più ricchi d’Italia?

Quanto serve per entrare nell’1% dei più ricchi d’Italia?

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

24 Febbraio 2021
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Per entrare nell’1% dei più ricchi d’Italia occorre solo un milione e mezzo di dollari. Come in Spagna. In Francia ne servono oltre due

  • Gli Usa resteranno saldi al primo posto per numero di ricchi, ma l’Asia sarà la macro regione in cui cresceranno più velocemente

  • Il numero degli ultra ricchi globali aumenterà del 27% entro il 2025, fino ad arrivare a una popolazione di 663,483. Nello stesso arco di tempo, i miliardari aumenteranno del 41%

  • Nell’anno della pandemia, gli unici paesi europei in cui il numero degli ultra ricchi è cresciuto sono stati Germania e Svizzera. La Cina è il paese che nel 2020 ha registrato l’incremento maggiore: +16%. Seguono, con molto distacco, gli Usa

Il Wealth Report 2021 di Knight Frank non è ancora uscito, ma trapelano indiscrezioni succose sui movimenti globali della ricchezza e sulla posizione dello Stivale

Per diventare “ricchissimi” in Italia basta poco. Relativamente. Se nel Principato di Monaco occorrono quasi otto milioni di dollari, in Svizzera oltre cinque e negli Usa quattro e mezzo, per entrare nell’1% della popolazione più ricca del Belpaese occorre solo un milione e mezzo di dollari. A stilare la speciale classifica è l’edizione 2021 del rapporto-culto The Wealth Report di Knight Frank. La società non ha ancora divulgato ufficialmente la sua indagine, ma alcuni dati sono trapelati negli ambienti della stampa finanziaria.

Per quanto riguarda i maggiori paesi europei, l’Italia è alla pari della Spagna. In Francia invece per entrare nell’1% dei più abbienti bisogna avere almeno 2,1 milioni di dollari in banca. Più che in Germania, dove bastano ne bastano 2, e che nel Regno Unito (1,8 milioni).

Ad incidere sulla speciale classifica è il regime fiscale dei paesi considerati. Liam Bailey, responsabile globale della ricerca di Knight Frank, lo ha dichiarato a Bloomberg: «Si può chiaramente notare l’influenza della politica fiscale in cima alla classifica. Poi, c’è la vastità e la profondità del mercato statunitense».

Il numero degli ultra ricchi (coloro con almeno 30 milioni di patrimonio netto) globali aumenterà del 27% entro il 2025, fino ad arrivare a 663,483. Nello stesso arco di tempo i miliardari aumenteranno del 41%. Gli Usa sono infatti ancora i numeri uno come quantità di individui ultra ricchi. È noto però che questo terzo millennio sta segnando l’ascesa della ricchezza nella regione dell’Asia-Pacifico. Ossia in Cina e a Hong Kong, soprattutto. Il patrimonio di quella regione vale complessivamente circa 2.700 miliardi di dollari: dato più che triplicato in soli cinque anni (dal 2016).

Le proiezioni di crescita della popolazione degli ultra ricchi (Uhnwi) fino al 2025, divise per continente, con i paesi che maggiormente vi contribuiranno. In Europa, il maggiore aumento dei ricchissimi si avrà in Polonia e Svezia. Courtesy The Kinght Frank Wealth Report 2021
Quanto serve per entrare nell’1% dei più ricchi d’Italia?
Courtesy The Kinght Frank Wealth Report 2020

E il trend è nella sua piena espansione, migliorando nettamente le aspettative di due anni addietro, quando si stimava un aumento del 22% dell’ultra ricchezza entro il 2023. Secondo il centro studi di Knight Frank, gli ultra high net worth individual (uhnwi) dell’Asia estrema saranno sempre più velocemente ricchi di qui al 2025. Coloro con un patrimonio di almeno 30 milioni di dollari cresceranno di un terzo, grazie all’affacciarsi di due nuove tigri: India e Indonesia. Nella prima, gli Uhnwi cresceranno del 63%, nella seconda del 67%. Non resta ora che attendere lo studio completo. Queste le criticità sotto la lente: pandemia, deglobalizzazione, rivoluzione dei modelli di consumo, come già emerso nella pubblicazione del 2020.

Nell'anno della pandemia, gli unici paesi europei in cui il numero degli ultra ricchi è cresciuto sono stati Germania e Svizzera. La Cina è il paese che nel 2020 ha registrato l'incremento maggiore, con quasi il 16% di aumento. Courtesy The Kinght Frank Wealth Report 2021
Courtesy The Kinght Frank Wealth Report 2020
Teresa Scarale
Teresa Scarale
caporedattore
Condividi l'articolo
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.
ALTRI ARTICOLI SU "Outlook e Previsioni"
ALTRI ARTICOLI SU "Italia"
ALTRI ARTICOLI SU "Cina"