PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Ottimismo e mercati, Francia batte Germania

Ottimismo e mercati, Francia batte Germania

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

08 Ottobre 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Bisogna tornare indietro nel tempo fino al 2012, all’apice della crisi dell’euro, per osservare simili livelli di pessimismo nelle aspettative economiche in Germania

  • L’economia tedesca è minacciata su due fronti, mentre quella francese sta beneficiando di una sua caratteristica molto particolare

  • Questa discrepanza nelle aspettative economiche si riflette anche sui mercati azionari. Dall’inizio del 2018, il Cac 40 francese supera del 15% il Dax tedesco

Da almeno un anno la Germania non è più così ottimista sul futuro dei propri mercati: il tracciato disegnato dall’indice della fiducia delle imprese è chiaramente calante. In Francia invece, le aspettative sono più rosee. Cosa sta succedendo?

Il sentiment dei mercati in Francia appare decisamente migliore rispetto a quello degli investitori in Germania. A rilevarlo è Dws nella sua relazione settimanale.

Mercati: la Germania pensa, la Francia brinda

Le aspettative sull’’economia tedesca sono notevolmente peggiorate, come mostra l’Ifo business climate index (Ifo Institute di Monaco di Baviera), l’indicatore più utilizzato per misurare lo stato d’animo delle aziende tedesche. Come mostra la figura, si tratta di un peggioramento tendenziale, in atto da un anno. Bisogna tornare indietro nel tempo fino all’apice della crisi dell’euro, nel 2012, per osservare simili livelli del sentiment di mercato in Germania.

In Francia invece, il corrispondente business climate index dell’Insee Institute mostra un andamento opposto. Fatto che appare bizzarro, poiché in passato i due indici avevano una correlazione piuttosto elevata. Ultimamente, tuttavia, i loro percorsi hanno mostrato delle divergenze. E’ vero che in Francia il sentiment è peggiore rispetto a due anni fa, ma dall’inizio del 2019 l’umore dei mercati è già migliorato.

I motivi della divergenza di sentiment fra tedeschi e francesi

L’economia tedesca è minacciata su due fronti. In primo luogo, cominciano a sentirsi gli effetti della guerra dei dazi. La Germania ha infatti un’elevata dipendenza dalle esportazioni dei suoi beni industriali. Il settore industriale però sta riscontrando debolezze in tutto il mondo. Come abbiamo già osservato da Dws qualche mese fa, in Francia il contributo dell’industria sul valore aggiunto totale è inferiore alla metà di quello della Germania. Il che è dovuto anche al fatto che la Francia ha un settore pubblico il cui peso sull’economia è maggiore. In tempi di indebolimento della domanda globale, questo è un vantaggio per l’economia nazionale.

Questa divergenza nelle valutazioni delle prospettive economiche si riflette anche sui mercati azionari. Dall’inizio del 2018, il Cac 40 francese è superiore del 15% rispetto al Dax (dividendi esclusi).

Il 2019 segna un marcato stacco della fiducia economica in Francia (turchese) rispetto a quella tedesca (colore blu). Courtesy Dws
Teresa Scarale
Teresa Scarale
caporedattore
Condividi l'articolo
ALTRI ARTICOLI SU "Outlook e Previsioni"
ALTRI ARTICOLI SU "Europa"
ALTRI ARTICOLI SU "Deutsche Bank"