PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

S&P: numero di fallen angel ai massimi dal 2015

S&P: numero di fallen angel ai massimi dal 2015

Salva
Salva
Condividi
Virginia Bizzarri
Virginia Bizzarri

17 Aprile 2020
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Boom degli “angeli caduti” nei primi mesi del 2020

  • Il numero di potenziali fallen angel ha toccato i massimi da marzo 2009

L’emergenza covid-19 e lo shock del prezzo del petrolio hanno causato un brusco aumento della quantità dei cosiddetti “angeli caduti”. Il report di S&P

Gli shock causati dalla pandemia e dalla caduta del prezzo del petrolio hanno provocato un marcato aumento dei fallen angel. Questo quanto emerge da un recente report di S&P. I cosiddetti “angeli caduti” sono quegli emittenti di obbligazioni i cui rating sono stati declassati da investment grade (da ‘BBB-‘ in su) a speculative grade/high yield (da ‘BB+’ in giù).

I fallen angel sono passati da solo due a fine gennaio a ben 23 al 13 aprile. Il dato più alto dal 2015 come mostra il grafico sotto riportato.

S&P Global Rating Research
Global YTD Fallen Angels (Data as of April 13). Fonte: S&P Global Rating Research

“Un effettivo arresto della domanda, a causa dei necessari protocolli di distanziamento sociale ha causato sia una recessione globale sia una pressione significativa sui ricavi e sui flussi di cassa per molti emittenti su tutto lo spettro del credito” si legge nello studio. Inoltre, la guerra dei prezzi tra Russia e Arabia Saudita ha causato declassamenti di più di un grado (multi-notch downgrades) per tre società nel settore dell’oil & gas.

L’aumento dei potenziali “angeli caduti”

Allo stesso tempo, sulla scia dei downgrade, anche i potenziali fallen angel, ovvero i bond societari con merito creditizio BBB- e outlook negativo o rating sotto osservazione con credit watch negativo, hanno superato i livelli raggiunti durante la grande crisi finanziaria. Solo a marzo, sono stati 43 i nomi aggiunti alla lista dei potenziali angeli caduti, con 20 in più nelle prime due settimane di aprile, portando il totale in data 13 aprile a 96 emittenti, 14 in più rispetto agli 82 registrati a marzo 2009. Guardando ai singoli settori, come emerge dalla figura sotto riportata, il maggiore aumento dei potenziali fallen angel è arrivato dal settore media e intrattenimento. Il settore oil & gas ha invece registrato un aumento di 10 emittenti, di cui 7 con sede negli Stati Uniti. “A causa del grave squilibrio tra domanda e offerta nel secondo trimestre 2020, riteniamo probabile che questa tendenza continuerà” conclude il report.

Potential fallen angels
Global Potential Fallen Angels by Subsector (Data as of April 13). Fonte: S&P Global Rating Research
Virginia Bizzarri
Virginia Bizzarri
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Outlook e PrevisioniS&P