PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Miliardari: solo l'1% è di colore

Miliardari: solo l'1% è di colore

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

01 Marzo 2021
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Aliko Dangote con  11,5 miliardi di dollari di patrimonio, rispetto a Jeff Bezos, che vanta una ricchezza di 190 miliardi di euro, ha una differenza di ben 179 miliardi di euro

  • Dangote, detiene il titolo di paperone di colore più ricco al mondo dal 2013

I miliardari di colore rappresentano meno dell’1% della popolazione dei paperoni di tutto il mondo. E il loro patrimonio è nettamente più basso se lo si paragona ai vertici globali della ricchezza

I miliardari di colore rappresentano meno dell’1% della popolazione dei paperoni di tutto il mondo. A dirlo è l’ultima analisi pubblicata da Visual Capitalist. Stando ai dati, al primo posto nella classifica dei miliardari di colore troviamo Aliko Dangote con  11,5 miliardi di dollari di patrimonio. Rispetto aJeff Bezos, che vanta una ricchezza di 190 miliardi di euro, c’è una differenza di ben 179 miliardi di euro.

Dangote, detiene il titolo di paperone di colore più ricco al mondo dal 2013 e possiede l’85% della Dangote Cement, il più grande produttore di cemento dell’Africa. La società è quotata in borsa e il prezzo delle azioni è aumentato di oltre il 30% nell’ultimo anno. Dangote ha anche investimenti in aziende produttrici di sale e zucchero.

Al secondo posto con una ricchezza di 6 miliardi di dollari c’è Mike Adenuga, uomo d’affari nigeriano, proprietario della Globacom, il secondo operatore di telecomunicazioni della Nigeria. Ha partecipazioni anche nella Equitorial trust bank e nella società di esplorazione petrolifera Conoil. Medaglia di bronzo per Robert Frederick Smith (5 ,2 miliardi), un uomo d’affari americano, filantropo, ingegnere chimico e investitore. È fondatore, presidente e Ceo della società di private equity Vista equity partners.

Andando ad analizzare la classifica spunta anche David Steward (5° posto) che possiede il fornitore di soluzioni tecnologiche Word wide technology. Ha fondato la società nel 1990, prima ancora che fosse creato il primo browser internet. Da allora la società è cresciuta fino a diventare a più grande azienda di proprietà di neri in America con oltre 13,4 miliardi di dollari di fatturato annuo e più di 7.000 dipendenti.

Nella classifica troviamo anche alcuni nomi noti come Oprah Winfrey con 2,6 miliardi di dollari, Michael Jordan con 1,6 miliardi, Kanye West (1,3 miliardi) e Jay-Z con un miliardo. Meglio conosciuto per la sua carriera musicale, Shawn Carter è il numero 14 della lista. Tuttavia, la  sua ricchezza va ben oltre la musica. Jay-Z ha infatti costruito un impero commerciale diversificato, inclusi investimenti in collezioni di arte, una società di intrattenimento, una linea di abbigliamento e marchi di alcolici. Di recente ha venduto metà del suo marchio di champagne a LVMH, la società madre di Dom Périgno.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Outlook e PrevisioniEuropa