PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

La crescita dei super ricchi

La crescita dei super ricchi

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

06 Aprile 2018
Tempo di lettura: 1 min
Tempo di lettura: 1 min
Salva
  • Uno studio di Wealth X mostra che il trend storico di crescita della ricchezza per i già ricchi sta accelerando

  • Le zone del pianeta maggiormente interessate a questo aumento sono però extra europee

La popolazione degli HNWI e UHNWI nel 2017 ha continuato la sua crescita. Ma dove nel mondo si concentra l’impennata maggiore?

Secondo lo storico dell’economia Nial Ferguson, sono le variazioni nell’imposizione fiscale sulle corporations e i capital gains ad avere il maggiore impatto monetario sulla popolazione degli ultra ricchi (gli UHNWI). Uno studio condotto da Wealth-X mostra che nel 2017 gli ultra ricchi, ossia coloro con un patrimonio netto personale di oltre 50 milioni di dollari, sono cresciuti del 10%. Il dato, coerente con quanto rilevato dai consulenti per gli UHNWI, porta la popolazione mondiale dei più ricchi a 129.730 unità, per un reddito complessivo di 26.4 trilioni di dollari. Vincent White, managing director di WealthX, sostiene che i tempi sono ideali per la creazione di nuova ricchezza. “Né troppo caldi, né troppo freddi”. Secondo White, il clima temperato dell’economia attuale è perfetto per la creazione di nuova imprenditorialità, l’origine prima di ogni ricchezza. Il 2017 in particolare ha segnato un’accelerazione nel tasso di crescita del numero di ricchi. Nei cinque anni precedenti infatti il tasso di crescita cumulato era stato pari al 18%. Oltre alla crescita del PIL, Wealth-X ha considerato nel suo studio anche l’andamento dei mercati azionari, degli altri investimenti e delle valute, nonché della distribuzione geografica della ricchezza.

A tal proposito, il quadro è variopinto. Oltre che – come prevedibile – nell’area Asia Pacifico (+37%), i molto ricchi sono cresciuti moltissimo anche nel Nord America (+31%) e in Europa (+10%). Questi dati si riferiscono al quinquennio 2012 2017. Nello stesso periodo, la contrazione in America Latina e nella CIS è stata consistente (22% e 37%). Il 2017 tuttavia ha segnato una leggera inversione di passo nella CIS. Il Nord America resta ancora la regione più ricca del mondo. Colei che perde è l’Europa, nonostante il suo 10% di crescita. Cede il secondo posto all’Asia, per un punteggio di 35.180 ultra ricchi a 35.880. in particolare, si prevede che la popolazione di UHWNI in Cina aumenterà più del 50% nei prossimi cinque anni. Ma non sarà sola. La fulgida ascesa degli ultra ricchi in Asia interesserà sostanziosamente anche il Giappone (+51%), l’india (+71%), l’Indonesia (+66%) e la Malaysia (+65%).

Global Wealth: grafico a torta sui super ricchi
Teresa Scarale
Teresa Scarale
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Outlook e Previsioni