PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

J.P. Morgan rivede stime Pil Usa: -40% nel 2° trimestre

J.P. Morgan rivede stime Pil Usa: -40% nel 2° trimestre

Salva
Salva
Condividi
Virginia Bizzarri
Virginia Bizzarri

10 Aprile 2020
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Usa: nel secondo trimestre 2020 gli economisti di J.p. morgan prevedono un calo del Pil del 40%

  • Boom della disoccupazione che per gli esperti raggiungerà un picco del 20% ad aprile

La banca d’affari ha rivisto al ribasso le sue previsioni per l’economia statunitense a causa della portata della crisi innescata della pandemia

Peggiorano in modo significativo le prospettive per l’economia Usa, fortemente impattata dall’emergenza Coronavirus. Stando a un report a cura J.p. Morgan, dopo il -10% indicato per il primo trimestre, gli analisti prevedono un Pil in calo del 40% nel secondo trimestre, ben 15 punti percentuali in meno rispetto alla previsione precedente di – 25%. “Il calo dell’attività economica fino ad oggi riportato è stato grave e vediamo anche meno possibilità di una significativa ripresa dell’attività nei prossimi mesi di quanto avessimo creduto in precedenza” si legge nel report.

Tuttavia, gli analisti prevedono un rimbalzo del Pil nel secondo semestre con un tasso di ripresa medio del 18% e in particolare del 23% nel terzo trimestre e del 13% nel quarto trimestre. Questo porterebbe le stime sul Pil per l’intero anno (4 ° trimestre / 4 ° trimestre) al -6,9%, 1,5 punti percentuali in meno rispetto alla stima precedente. “La ripresa del secondo semestre si basa sull’ipotesi che l’attività inizi a riprendersi a giugno e successivamente aumenti in modo abbastanza lineare” scrivono gli esperti.
Allo stesso modo, la crisi del Coronavirus avrà effetti devastanti sul mondo del lavoro, soprattutto in alcuni settori. Con le richieste di sussidi di disoccupazione negli Usa alle stelle (16,8 milioni nelle ultime 3 settimane) e l’ondata di licenziamenti che ha travolto l’economia statunitense, gli analisti di J.P. Morgan si aspettano “una perdita impressionante di posti di lavoro e un aumento della disoccupazione a breve termine”. Nello specifico, le stime parlano di una perdita di 25 milioni di posti di lavoro e un tasso di disoccupazione che potrebbe salire al 20% ad aprile (pari al 4,4% nel mese di marzo).

J.P. Morgan US economic forecast summary
J.P. Morgan US economic forecast summary. Fonte:J.P. Morgan
Virginia Bizzarri
Virginia Bizzarri
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Outlook e PrevisioniJP Morgan