PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Hnwi: ecco i trend dei prossimi 10 anni

Hnwi: ecco i trend dei prossimi 10 anni

Salva
Salva
Condividi
Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello

27 Maggio 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Nei prossimi 10 anni il mondo della ricchezza cambierà. E dunque ci saranno sempre più giovani imprenditori ricchi, donne benestanti e la tecnologia e il settore no-profit esploderà

  • Questi trend porteranno dei cambiamenti anche a livello di società. Soprattutto per quelle che hanno come target gli Hnwi

Come si evolverà il mondo? Il covid-19 sarà responsabile di una serie di cambiamenti che influenzeranno inevitabilmente il futuro. E anche il mondo degli Hnwi. Il report di Wealth-X evidenzia tre principali macro trend

Giovani imprenditori ricchi, donne sempre più facoltose e settori tecnologici sempre più al centro delle economie. Questi i trend che caratterizzeranno il mondo della ricchezza nei prossimi 10 anni. Secondo il report: “A decade of wealth: a reviwe of the past 10 years in wealt and a look forward to the decade to come” pubblicato da Wealth –X, società di ricerca, il mondo post covid-19 sarà diverso

Il coronavirus sta infatti impattando in modo pesante sul lato sociale ed economico. Al momento la maggior parte degli imprenditori sono impegnati nell’affrontare la crisi. Ma una volta che il peggio sarà finito i ricchi si concentreranno sulla ricostruzione delle loro attività. E dunque tutte quelle realtà che sono in grado di cogliere l’opportunità (fusioni, acquisizioni, ristrutturazioni, investimenti) saranno avvantaggiate nella fase post- covid-19. I soggetti ad alto reddito esamineranno anche le loro capacità patrimoniale, attraverso una nuova lente, e questo potrebbe portare ad un cambiamento all’interno del loro portafoglio. E’ probabile, sottolinea il report, che ci vorrà del tempo prima che il mercato si riprenda e ritorni a dare alti rendimenti. E dunque alcuni investitori potrebbero decidere di muoversi in modo cauto. Ma soprattutto prima che siano interessati all’acquisizione di un’impresa. I stessi fondi di private equity al momento si concentrano solo ed esclusivamente sul loro portafoglio attuale di società. L’imprenditore che dunque vorrà vendere la propria attività dovrà essere paziente, con la conseguenza che guadagni e ricchezza saranno ritardati. Altra concausa sarà una sempre maggiore attenzione per la sanità e un debito pubblico sempre elevato. Per tamponare queste uscite e necessita è probabile che sarà chiesto ai più ricchi di versare una quota maggiore di tasse (nuove patrimoniali o imposte sulla ricchezza). Allo stesso modo si sta diffondendo la preoccupazione e sensazione che gli effetti della pandemia non siano stati equi, e dunque che ci si aspetta che i ricchi debbano “restituire” qualcosa, specialmente in un mondo dove sta crescendo sempre di più il populismo.

I ricchi del futuro

I cambiamenti nell’economia mondiale stanno inevitabilmente cambiando anche la demografica dei ricchi, le loro priorità e preferenze. E questo avrà ripercussioni anche sulle aziende che li hanno come principale target. Nel corso della prossima generazione il report prevede una serie di cambiamenti in termini di individui che saranno classificati come Hnwi. E dunque gli imprenditori con un patrimonio elevato, saranno sempre di più giovani. Fino ad oggi per accumulare una ricchezza significativa ci volevano un bel po’ di anni. Gli imprenditori che avevano un patrimonio di almeno 5 milioni di dollari hanno un’età media di 60 anni. Le società in generale impiegano almeno un decennio o più per creare valore e risultati significativi per i proprietari. E quelli che hanno la fortuna di ereditare questa ricchezza hanno almeno 40 anni, se non di più. Eppure questo trend sta cambiando. I progressi tecnologici, le industrie digitali e molti altri servizi che stanno dando sempre di più al digital stanno facendo sì che gli imprenditori, che sono in grado di creare aziende di grandi dimensioni di successo, siano più giovani rispetto al passato. E dunque si sta andando verso individui ricchi di 30 e 40 anni. Il report prevede che questa tendenza continuerà. Ma non solo, anche le donne riusciranno ad avere sempre più soldi. La percentuale aumenterà anche se gradualmente. La ricchezza è stata quasi sempre riservata agli uomini, con le donne che rappresentano solo il 15% della popolazione mondiale benestante. Con la partecipazione femminile al mercato del lavoro, all’imprenditorialità e passaggi generazionale e di ricchezza sempre più in rosa, nel futuro la percentuale di donne benestanti aumenterà sempre di più. Tuttavia dato che la ricchezza richiede generalmente un lungo periodo per crearsi o maturare, è probabile che ci vorrà un po’ di tempo, prima che sia individuabile un significativo spostamento di genere. E infine un ultimo trend sarà la tecnologia e il settore no profit, che diventeranno i più importanti tra i ricchi, al pari delle industrie primarie. Gli Hnwi parteciperanno ad un gran numero di settori, ma una coppia che tende a dominare è quella rappresentata dalle organizzazioni no profit e della tecnologia. L’interesse verso il no profit e la filantropia sarà caro soprattutto a chi si sente in dovere di dover restituire qualcosa alla società. E questo sentimento è già molto attuale. Nei prossimi anni aumenterà notevolmente. Inoltre, le nuove generazioni sono particolarmente interessante alla filantropia. E dunque ci saranno sempre più giovani Hnwi che sceglieranno di investire la loro ricchezza in nuove iniziative e altri che si dedicheranno sempre più alla filantropia.

Le nuove iniziative tendenzialmente hanno tutte un carattere tecnologico. E infatti nel corso degli ultimi anni la tecnologia ha assunto un’importanza costante con veicolo per la creazione della ricchezza. Ci aspettiamo che la quota in questo settore aumenti nei prossimi anni e che le aziende accolgano sempre più il fattore digital al loro interno.

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Outlook e Previsioni Europa