PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Genitori, ecco 6 soluzioni per i risparmi dei vostri figli

Genitori, ecco 6 soluzioni per i risparmi dei vostri figli

Salva
Salva
Condividi
Virginia Bizzarri
Virginia Bizzarri

03 Giugno 2020
Tempo di lettura: 15 min
Tempo di lettura: 15 min
Salva
  • Gli under 18 residenti in Italia sono oltre 9,6 milioni

  • Per avvicinare i più giovani al mondo del risparmio già in tenera età, l’educazione finanziaria gioca un ruolo chiave

  • We Wealth ha indagato sulle soluzioni finanziarie progettate per i più giovani

Buoni e libretti postali, conti correnti, pac, pensione integrativa e app: ecco 6 strumenti dedicati ai risparmi dei più giovani disponibili in Italia

Continua a leggere l'articolo.
Questo contenuto è riservato a tutti gli iscritti sul sito di We Wealth.

Registrati gratuitamente per poter vivere appieno i contenuti di We Wealth fatti su misura per te.

Dai “classici” buoni postali e libretti di risparmio fino ad arrivare a vere e proprie app per gestire la paghetta: le strade per gettare le basi per i futuri risparmi di bambini e adolescenti sono molteplici. We Wealth ha indagato sui diversi servizi dedicati ai bambini e ai teenager riassumendo funzionalità e caratteristiche di alcune soluzioni attualmente presenti sul mercato italiano per i baby risparmiatori. Diverse sono, infatti, le opzioni in mano ai genitori per la gestione dei risparmi dei propri figli.

Secondo i dati Istat, sono oltre 9,6 milioni gli under 18 residenti in Italia, pari a circa il 16% del totale (dati aggiornati al 1° gennaio 2019, ultimi numeri disponibili). Il futuro dei propri figli e nipoti è spesso il primo pensiero per i genitori e i nonni e quando si parla di avvicinare i più giovani al mondo del risparmio già in tenera età, il processo passa anche dall’educazione finanziaria. In Italia, si sa, i giovani e la finanza sono due mondi distanti. Basti pensare ai dati raccolti da una ricerca dell’Ocse-Pisa 2018 sull’alfabetizzazione finanziaria (financial literacy), che mostrano come gli studenti italiani siano ben al di sotto della media degli altri Paesi, quanto a livello di conoscenze e abilità finanziarie. Dall’indagine, condotta su un campione di oltre 9mila studenti quindicenni, frequentanti licei, istituti tecnici, istituti professionali e centri di formazione professionale, è emerso che, nel nostro paese, solo il 79% degli studenti raggiunge almeno il livello 2, cioè la sufficienza, contro una media Ocse dell’85%. Inoltre, stando allo studio, circa uno studente su cinque non possiede le competenze minime necessarie per prendere decisioni finanziarie responsabili e ben informate.

Per colmare anche solo in parte questo divario e avvicinare anche i più giovani al mondo della finanza, le soluzioni offerte da alcuni operatori del mercato puntano proprio sull’educazione finanziaria dei risparmiatori junior. Sicuramente un ruolo fondamentale è svolto dai genitori, alla ricerca di strumenti rivolti appositamente rivolti ai propri figli. Ma andiamo per ordine, e passiamo in rassegna le 6 soluzioni per baby risparmiatori individuate da We Wealth.